20 luglio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

30.10.2009

Un autoritratto del Caravaggio nascosto in Bacco

 dipinto del Caravaggio. In basso a sinistra la brocca
dipinto del Caravaggio. In basso a sinistra la brocca

Caravaggio avrebbe dipinto se stesso all'interno della brocca, alla destra del Bacco, nel dipinto custodito agli Uffizi. La scoperta è stata fatta da restauratori e ricercatori, grazie a una analisi molto sofisticata del quadro realizzata con una strumentazione all'avanguardia, e sarà presentata domani dal Comitato nazionale per le celebrazioni del quarto centenario della morte di Caravaggio, in occasione della presentazione del libro «Nuove scoperte sul Caravaggio», edita dalla Fondazione di studi di storia dell'arte Roberto Longhi.
Caravaggio dipinse, all'interno della caraffa, la sagoma di un personaggio in posizione eretta con un braccio sporgente in avanti del quale sono chiaramente distinguibili i lineamenti del volto, in particolare il naso e gli occhi, e il colletto. Oggi, si può dire che il grande pittore fece il proprio autoritratto riflesso nella brocca che aveva davanti e che stava dipingendo. Che il volto di Michelangiolo Merisi da Caravaggio fosse nascosto da qualche parte nel dipinto di Bacco si diceva da tempo. Ma nessuno l'aveva mai documentato. Durante l'analisi di Art-Test, la ricercatrice Roberta Lapucci ha percepito, si legge in una nota, la presenza di una testina e di un cavalletto o di una tela di scorcio, nella caraffa». «A seguito del completamento della elaborazione delle immagini acquisite in riflettografia multispettrale - prosegue il comunicato - è ora disponibile una chiara immagine di quanto il pittore vi aveva dipinto. La offriamo alla lettura del pubblico, filtrata e nitida. E sembra proprio di vedere un giovanissimo Caravaggio, che crea con il pennello in mano».
La zona della brocca, come risulta dall'analisi della fluorescenza UV, è interessata da estesi restauri, ma questi non si sovrappongono completamente alla figura. Quello che ha nascosto la sagoma dell'autoritratto, finora, è probabilmente una vernice data su tutte le aree scure del dipinto, durante un vecchio intervento.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1