23 agosto 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

27.11.2009

Gómez Plana, anarchia grafica
e orgoglio gitano

Opera di Hellios Gomez
Opera di Hellios Gomez

«È un onore e una forte emozione essere qui in Italia a parlare di mio padre». Così esordisce, a Verona, Gabriel Gómez Plana, il figlio di Helios Gómez (Siviglia 1905- Barcellona 1956), una delle più grandi figure tra gli artisti gitani e uno dei rappresentanti più significativi della grafica iberica della prima metà del Novecento.
Le sue opere grafiche (per la prima volta in Italia) sono esposte fino al 22 gennaio 2010 in una mostra nella biblioteca universitaria Frinzi di Verona. All'inaugurazione il figlio Gabriel è visibilmente emozionato. Porta ancora con orgoglio sulla giacca la spilla simbolo dei gitani che racchiude lo spirito di questa minoranza: l'azzurro del cielo, il verde dell'erba e una ruota, elemento essenziale del carro con cui si spostavano nei secoli passati.
Gabriel racconta il lungo periodo di «oscurità mentale» del franchismo, delle condizioni della prigionia del padre artista e anarchico di sinistra «che disegnava seguendo la linea dell'immaginazione». Sono anni tristi quelli della sua infanzia vissuti in un collegio senza la presenza del padre.
Lo riscopre grazie a una studentessa tedesca dell'università di Dortmund che arriva in Spagna per studiare le opere d'arte (pittura ma anche poesia) di Helios Gómez.
«All'inizio ero curioso, poi ho cominciato ad avere interesse e alla fine ho scoperto di ammirare mio padre», afferma Gabriel, che prima di concludere il suo omaggio personale a una figura artistica a lungo dimenticata dalla storia, ricorda come il padre non smise per un attimo di lottare per la libertà, promuovendo sempre le radici del popolo dei gitanos. S.I.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1