17 luglio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

16.09.2009

Arte e design senza steccati

Uno scorcio della passata edizione di ArtVerona
Uno scorcio della passata edizione di ArtVerona

Il 7 maggio 1986 Abitare il Tempo presentava «La memoria del tempo» una mostra a cura di Paolo Portoghesi e Maurizio Calvesi, con artisti contemporanei, una sorta di anteprima della Biennale di Venezia che si sarebbe aperta poche settimane dopo. Non è una novità pertanto che l'arte abbracci il design e viceversa. Ma è un grande evento che nella città scaligera, da domani alle 16 fino a lunedì 21 settembre, prenda vita un polo europeo dedicato all'arte e al design, un'occasione rara, per chi ama l'arte e opera con essa, ma anche per i giovani che nei linguaggi creativi possono trovare stimoli vitali. L'invito è quello di visitare la V edizione di ArtVerona, fiera d'arte moderna e contemporanea, affiancata alla 24.ma edizione di Abitare il Tempo. Una sinergia tra due fiere che evoca il gesto storico fatto da Gagosian, quando decise che nel mercato dell'arte contemporanea dovesse entrare a pieno titolo anche il design e vendette per 968mila dollari la Lockheed Lounge Chaise di Marc Newson. Fu allora che i presunti confini fra arte e design cominciarono a sgretolarsi. Oggi, a livello internazionale, sempre più numerosi sono gli artisti e i designer che creano opere a cavallo delle due appartenenze, i collezionisti che le acquisiscono, le aste e le gallerie che le propongono. Art Verona tratterà proprio di questo, ma non solo.
La quinta edizione della rassegna è promossa col patrocinio di Regione, Provincia e Comune-assessorato alla Cultura, grazie al quale saranno realizzate, in interazione anche con la Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici di Verona Rovigo e Vicenza, alcune delle iniziative in programma, e con la collaborazione di Veronfiere e del Gruppo 24 Ore. «Il Comune partecipa attivamente ad Art Verona - sottolinea l'assessore alla Cultura Erminia Perbellini - allestendo nei propri siti museali percorsi artistici che intendono "contaminare" il cuore di Verona. Siamo felici quest'anno di ospitare con l'occasione anche numerosi direttori dei Musei d'Arte Contemporanea che fanno parte di Amaci, ma anche di portare l'arte in uno spazio suggestivo quale quello di Corte Dogana, sede della Soprintendenza».
ArtVerona si apre domani alle 10 al Centro Congressi di Veronfiere, col tradizionale Forum economico, in collaborazione con il Gruppo 24Ore, in cui si daranno in anteprima nazionale i dati sul mercato dell'arte moderna e contemporanea relativi all'anno 2009-2010 con la partecipazione di Iulm e di Nomisma. «ArtVerona, non solo vuole significativamente rappresentare il panorama qualificato delle gallerie italiane, ma punta anche a diventare sempre di più un momento di incontro, confronto, dibattito. Da questo, il progetto del Forum», precisa il direttore artistico della fiera, Massimo Simonetti. Seguiranno gli interventi di personalità di fama, sul tema proposto, che quest'anno porrà l'accento sul rapporto sempre più stretto tra arte contemporanea e design d'autore. Al fianco di Marilena Pirrelli, responsabile di ArtEconomy24, Massimo Di Carlo, presidente dell'Associazione nazionale galleristi, Claudia Dwek co-chairman di Sotheby's Italia, Eugenio Perazza della Magis spa, Mariano Pichler collezionista, Michelangelo Pistoletto artista, Pier Luigi Sacco docente di economia della cultura.
«Grazie alle tante iniziative, alle mostre che ci vedono presenti anche in città - sottolinea Simonetti - ArtVerona si conferma sempre più come un grande evento culturale oltre che di mercato». E difatti, sono tante le iniziative di successo, legate al mecenatismo che volgono uno sguardo prezioso alla ricerca e alla promozione di giovani talenti. Da Icona 09 (l'opera vincitrice andrà al Mart), ai due Premi Aletti.

Maria Teresa Ferrari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1