24 settembre 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Exhibition

19.11.2009

Mobili, dipinti, avori e gioielli In vetrina i pezzi più pregiati

Un prezioso trumeau in mostra FOTO CERPELLONI
Un prezioso trumeau in mostra FOTO CERPELLONI

«L'Antico e il prezioso» continua a stupire per le sue incredibili preziosità. La Mostra mercato nazionale di antiquariato resterà aperta sino a domenica. Allestita nelle sale del Palazzo della Ragione, la rassegna offre una quarantina di antiquarie d'eccellenza provenienti da tutto il territorio nazionale in cui vi è una significativa partecipazione da parte di quelle locali, appartenenti per lo più, all'associazione Antiquari veronesi. L'esposizione all'insegna dell'antico e del lusso presenta una ricca selezione di gioielli, argenti, mobili, dipinti, stampe e libri, tappeti, tessuti, arazzi, avori, porcellane, ceramiche, oggettistica e complementi d'arredo.
Tra questi settori dell'arte antica, spiccano i «veri gioielli», gli highlights del Palazzo della Ragione. Una coppia di antichi dipinti di Tommaso Porta (1686-1766), celebre decoratore veronese, raffiguranti «Paesaggi con figure in primo piano» e provenienti da Palazzo Canossa, come menzionato nell'inventario del 1755. Un cassettone con alzate a specchio e comodini en-suite proveniente dalla nobile casata veneziana dei Marcello. Si tratta di una preziosa opera di ebanisteria veneziana di fine Ottocento. Il complesso è lastronato in ciliegio, palissandro, con filettatura in bois de rose. Ancora, un importante trumeau veronese, cassettone a ribalta, in noce lastronato e radica con filettatura ad intarsio in legno di ulivo, coronato trionfalmente da una raffinata cimasa in legno di cimolo ebanizzato. Un collier «tutti i frutti», modello ideato da Cartier negli anni Trenta e appannaggio esclusivo dello shopping dei Maraja dell'epoca, affascinati dallo stile indiano di produzione europea. Il collier è impreziosito da rubini, smeraldi e zaffiri incisi a foglie tra diamanti con taglio a brillante e taglio a baguette.
Una straordinaria ed unica raccolta di mappe catastali dei Valmarana, con trentotto acquarelli relativi ai possedimenti della famiglia nella Bassa Veronese, legati al diritto di primogeniti. È opera di Luigi Trezza risalente al 1794. Tra i «preziosi» anche una storica veduta di uno scorcio della Verona scomparsa, il cosiddetto «Canale dell'Acqua Morta» di Angelo Dall'Oca Bianca (1858-1942), esponente tra i più significativi della pittura veronese tra i secoli XIX e XX. L'opera dei primi anni del Novecento è stata fortunosamente recuperata in un'importante collezione torinese. Infine, uno straordinario tavolo di fine Settecento in lacca nera istoriata da eleganti episodi mitologici di gusto neoclassico. Notevole il suo stato di conservazione. La mostra mercato nazionale di antiquariato, realizzata dalla società Promo Fiere con la prima e la seconda circoscrizione e l'associazione culturale Ars Regia Scaligera nonché in collaborazione con gli assessorati alla Cultura e al Decentramento, offre anche un altro evento collaterale: una raccolta delle opere più importanti del maestro Nino Paolo Perini. L'artista veronese ha saputo fondere vita e pittura in un'armoniosa e rispettosa coesistenza, con equilibrio e magistrale sapienza. Perini è stato un pittore capace di interpretare ogni opera alla luce di una sua personale visione «sacrale», che riversava nell'arte come nella vita. Tra gli appuntamenti anche quelli per il palato con degustazioni guidate a cura della Cantina di Castelnuovo del Garda. Il riconoscimento della manifestazione è stato ulteriormente consolidato in questi anni dalla visita di eminenti personalità del mondo politico, imprenditoriale e collezionistico.

Marco Cerpelloni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1