27 settembre 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Exhibition

03.08.2009

«Esotico», 17 artisti si confrontano

L’allestimento «Esotico contemporaneo» alla Città
L’allestimento «Esotico contemporaneo» alla Città

Cos'è «esotico» oggi? Un tempo per rincorrere il nuovo, il diverso, si cercava altrove. Si rincorreva uno stimolo, uno spunto per acquisire nuove idee da innestare sulla tradizione espressiva conosciuta. Oggi il concetto di esotismo, scacciato dalla globalizzazione, è rientrato in campo sotto altre spoglie: la ricerca spasmodica del nuovo nei nuovi possibili mercati internazionali ha creato mode e modi, situazioni culturalmente emergenti laddove esistano situazioni economicamente emergenti, e viceversa. Per questo si è arrivato al paradosso per cui tutto è esotico e al tempo stesso nulla è esotico.
Su questi concetti si basa il progetto, curato da Marco Meneguzzo, che lo Studio La Città ha presentato a giugno alla grande fiera di Basilea e poi trasferito negli spazi della galleria. Fotografie, quadri, installazioni, sculture: artisti, esponenti dei cinque continenti, appaiono insieme senza però rinunciare alle peculiarità individuali, le uniche che reggono e qualificano l'opera al di là delle mode. È così che un artista italiano affermato, visto da occhi globali, è «esotico» nella misura in cui è «nuovo», alla stessa stregua di un artista indiano giovanissimo.
«Esotico contemporaneo» riunisce gli artisti che lavorano oggi con la galleria veronese: Gabriele Basilico, a Pierpaolo Calzolari, Vincenzo Castella, Giulio Paolini, Ettore Spalletti, Herbert Hamak ci sono Jacob Hashimoto, John Gerrard, Ireland, Izima Kaoru, Balaji Ponna, Hiroyuki Masuyama, Hema Upadhyay, Mikhael Subotzky, Shaun Glaldwell, Nick Cave, Stuart Arends.
Una mostra nella mostra, uno show in un «summer show» quello di Julie Monaco, giovane artista viennese che torna in galleria con otto lavori inediti. M.T.F.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1