martedì, 23 aprile 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

05.02.2019

Ferito da un colpo di pistola
«Manuel rimarrà paralizzato»

Manuel Bortuzzo in una foto tratta dal suo profilo Facebook
Manuel Bortuzzo in una foto tratta dal suo profilo Facebook

ROMA. «C'è una lesione midollare completa. Questo purtroppo vuol dire che al momento consideriamo che non possa esserci una ripresa funzionale del movimento delle gambe». Lo ha detto il professore Alberto Delitala, direttore del Dipartimento di Neuroscienze del San Camillo di Roma, in merito alle condizioni del 19enne nuotatore veneto Manuel Bortuzzo. «La possibilità di riacquisto del movimento delle gambe con le conoscenze mediche attuali non è possibile», ha aggiunto.

 

«Non si può ancora sciogliere la prognosi perché siamo troppo vicini all’intervento che è stato molto complesso e multidisciplinare», ha poi spiegato Emiliano Cingolani, anestesita e responsabile Centro Rianimazione 1 del San Camillo. «Dobbiamo aspettare ancora qualche giorno per considerarlo fuori pericolo perché le complicanze sono ancora possibili in questa fase. Il proiettile ha trapassato il polmone per fermarsi alla vertebra», ha concluso.

 

Continuano le indagini per dare un volto ai due uomini a bordo dello scooter da cui è partito il colpo di pistola che la notte fra sabato e domenica ha ferito Manuel Bortuzzo.  È stata ascoltata più volte dagli investigatori Martina, la fidanzata del nuotatore. Al momento lo scambio di persona rimane l’ipotesi più accreditata. Non sarebbero infatti emerse liti o attriti avuti recentemente dal ragazzo.

 

«Sono vicino a Manuel e alla sua famiglia, stiamo facendo tutto il possibile perché i delinquenti che hanno sparato siano presi e messi in galera». Così il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini sul giovane nuotatore Manuel Bortuzzo.

«Quella di Manuel Mateo Bortuzzo è una vicenda allucinante ed indegna di un Paese civile: secondo i medici, il ragazzo non camminerà più», ha scritto su Facebook il presidente del Veneto, Luca Zaia. «Non siamo il far west - prosegue Zaia - non devono passare questa "legge" e questi metodi. Chi ha sparato, togliendo a un giovane promettente la carriera sportiva cui era avviato, dovrà pagare fino in fondo. Forza Manuel!», conclude. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

AI nuovi nati in regalo la bandiera veneta: l'ok del comune. Siete d'accordo?
ok

Spettacoli

Sport