Boxe

Super Rigoldi, mantiene la cintura dell’Unione Europea. Battuto Eloyanr

Il campione Luca Rigoldi al termine dell'incontro combattuto sul ring di Dueville
Il campione Luca Rigoldi al termine dell'incontro combattuto sul ring di Dueville
Intervista a Luca Rigoldi a fine match (S. Marangon)

Luca Rigoldi batte con verdetto unanime (118-11, 115-113, 117-111) lo sfidante ufficiale al titolo dell’Unione Europea pesi supergallo, Geram Eloyan.

Un match durissimo, reso ancor più difficile dal caldo torrido. La cintura, conquistata dal campione locale lo scorso febbraio al PalaGoldoni con un ko tecnico al nono round sul francese Hugo Legros, rimane dunque del campione vicentino.

 Il combattimento, andato in scena ieri sera al palasport di Dueville, si è chiuso al termine delle 12 riprese. Quello che nessuno si aspettava, però, era che il 30enne belga residente a Bruxelles “tenesse botta” fino alla fine. Ed effettivamente tra la terza e la quarta ripresa Geram Eloyan ha dato l’impressione di cedere, traballando sulle gambe, ma poi si è ripreso spiazzando il berico Rigoldi e colpendolo duramente prima al naso, poi all’occhio sinistro con una testata durante uno scambio ravvicinato. Il pupillo del maestro Gino Freo si è poi recato in ospedale per accertamenti e per farsi medicare. 

Il campione Luca Rigoldi in un frame della diretta tv al termine dell'incontro combattuto sul ring di Dueville
Il campione Luca Rigoldi in un frame della diretta tv al termine dell'incontro combattuto sul ring di Dueville

 

 

 

Sara Marangon