Il procuratore veronese in Qatar

D'Amico: «Messi e Mbappé, la partita delle partite»

Il procuratore veronese in questi giorni a Doha per il Mondiale
Andrea D'Amico
Andrea D'Amico
D'Amico 18 dicembre 2022

Da Lusail, città che ospiterà la finale del 18 dicembre, ai record di Cristiano Ronaldo. E al Mondiale che sta entrando sempre più nel vivo.

Andrea D’Amico, in questi giorni in Qatar anche per preparare il mercato di gennaio, regala spunti in serie. 

18 dicembre

La partita delle partite. Il Mondiale perfetto, per Andrea D’Amico. Compreso il finale, dall’incoronazione di Messi alle magie di Mbappé. E al trionfo dell’Argentina. 

17 dicembre

La finale per il terzo posto fra Marocco e Croazia ma soprattutto il calcio del domani. A partire dal prossimo mondiale per club annunciato dalla Fifa. Andrea D’Amico, a lungo in questi giorni con Gianni Infantino in Qatar, apre nuovi orizzonti. Aspettando la finalissima di domani fra Argentina e Francia. 

16 dicembre

La finale fra Argentina e Francia, ma non solo. Il Mondiale del Qatar ha allargato una volta per tutte i confini del calcio. Doha nuovo centro nevralgico, il mondo arabo inizia a spingere per ospitare anche altri grandi eventi sportivi. Andrea D’Amico, in tribuna per la finalissima, inquadra i nuovi orizzonti del calcio. Al di là della sfida stellare fra Messi e Mbappé di domenica sera e delle imprese del Marocco. Passando anche dai record di Didier Deschamps.

 

15 dicembre

A tutto campo Andrea D’Amico, aspettando la finalissima fra Francia e Argentina. Messi contro Mbappé, ultima puntata di un Mondiale che ha suggerito infiniti spunti. Non soltanto tecnici.

 

14 dicembre

Il tributo a Leo Messi e lo sguardo verso Francia-Marocco, la seconda semifinale del Mondiale in programma stasera. Andrea D’Amico, in tribuna ieri a vedere Argentina-Croazia, torna sulla super prestazione di Messi e anticipa i temi di una partita, quella fra Francia e Marocco, che va oltre i confini del calcio. Quadruplicato il valore di tanti giocatori del Marocco, specie quelli arrivati in Qatar senza un grande biglietto da visita. E stasera davanti ad un appuntamento con la storia. Compreso Amrabat, l’ex mediano dell’Hellas di Juric ora alla Fiorentina. 

 

13 dicembre

Mondiali e calciomercato. A tutti i livelli. Il giorno della semifinale fra Argentina e Croazia ma anche le grandi manovre del calcio. Compreso il futuro della Superlega, così come l’idea del Brasile di voler affidare la panchina a Carlo Ancelotti. Andrea D’Amico, in Qatar fino alla finalissima di sabato, disegna vari scenari. E regala spunti in serie. Tecnici e non.

 

12 dicembre

A volte basta un attimo per cambiare il corso della carriera di un calciatore. Come è stato per Jawad El Yamiq, trentenne difensore del Marocco gestito da Andrea D’Amico, l’agente veronese in Qatar per la fase finale dei Mondiali. El Yamiq, fra i migliori in campo nel quarto di finale col Portogallo, è diventato in un attimo uomo mercato. Passato velocemente dal Genoa ed ora in Spagna al Real Valladolid. E la semifinale con la Francia dietro l’angolo.

 

10 dicembre

Il miracolo-Marocco spiegato da Andrea D’Amico, in tribuna oggi a Doha nel quarto di finale giocato all’Al Thumama Stadium dove s’è fermata la corsa del Portogallo di Cristiano Ronaldo.

Tanta organizzazione nel Marocco, ancora una volta trascinato dall’ex Hellas Amrabat sempre più uomo mercato. Una sorpresa il finale, ma fino a un certo punto.

 

9 dicembre

Il calcio del Sudamerica contro quello europeo. Scuole a confronto, nel quadro di Andrea D’Amico dai Mondiali del Qatar. In uno scenario di grande effetto, anche fuori dal campo. Fra stadi avveniristici e strutture d’avanguardia.

 

8 dicembre

Un mercato ormai mondiale. Allargato al Nord America che sta facendo le cose in grande per i Mondiali che ospiterà nel 2026 e all’Arabia Saudita pronta ad accogliere Cristiano Ronaldo. Andrea D’Amico fissa le nuove frontiere del calcio, aspettando i quarti di finale in Qatar. Partendo proprio da CR7.

 

7 dicembre

Il Brasile è la grande favorita di Andrea D’Amico al Mondiale del Qatar. Il Brasile europeo, fatto anche di fase difensiva e di equilibrio. Il Brasile di Neymar ma anche di Casemiro. Non solo quindi trainato dal puro talento offensivo. L’alternativa? L’Inghilterra più che la Francia. In attesa dei quarti di finale.

 

6 dicembre

Viaggio fra le virtù del Marocco, dopo la storica qualificazione ai quarti di finale del Mondiale dopo aver eliminato la Spagna. Andrea D’Amico spazia fra individualità e ordine tattico, passando dall’ex Hellas Amrabat anche contro la Spagna fra i migliori in campo.

 

5 dicembre

Sguardo sugli ottavi di finale. L’occhio di Andrea D’Amico sulle grandi del Mondiale. Con un altro passo, dopo la fase a gironi. Com’è stato in passato anche per l’Italia.

 

3 dicembre

Le sorprese Marocco e Giappone, l’eliminazione di Uruguay e Germania ma anche tutto il mondo del calcio in ansia per le condizioni di Pelé e il futuro di Alex Del Piero. Tante le fotografie scattate da Andrea D’Amico dal Qatar, mentre il Mondiale è già entrato nella fase ad eliminazione diretta.

2 dicembre

Due favorite su tutte, Francia e Inghilterra, agli occhi di Andrea D’Amico per il Mondiale ormai alle soglie degli ottavi di finale. In una competizione senza grandi valori tecnici, come confermato anche dai grandi campioni del passato con cui D’Amico s’è confrontato a lungo in questi giorni in Qatar. Compreso Dejan Savicevic, ex stella del Milan oggi presidente della federazione calcio del Montenegro.

 

1 dicembre 

Il punto sul Mondiale di Andrea D’Amico spazia dall’anomala volata per il secondo posto del gruppo C fra Polonia e Messico, decisa dal numero di ammonizioni, alle ultime due partite del girone F. In contemporanea Croazia-Belgio ad Al Rayyan e Marocco-Canada di Doha allo stadio Al Thumama.

 

30 novembre

Più Mbappé che Messi. Le tante certezze della Francia e i seri rischi dell’Argentina davanti alla Polonia nel quadro di Andrea D’Amico, a Doha per i Mondiali. Ormai entrati nel vivo, alle soglie degli ottavi di finale.

 

29 novembre

Andrea D’Amico lancia Alessandro Del Piero, con cui l’agente veronese sta condividendo in questi giorni in Qatar le emozioni del Mondiale e seguendo da ieri sera le mosse della Juventus dopo le dimissioni del presidente Andrea Agnelli e di tutto il consiglio di amministrazione. E la Juve sta pensando proprio a Del Piero, guidato passo dopo passo proprio da D’Amico nella sua straordinaria carriera.

Il Mondiale dei soliti eterni fuoriclasse, aspettando i giovani campioni. Con un ricambio tuttavia faticoso, senza riuscire ad intravedere gli eredi dei vari Messi, Ronaldo e Lewandowski. A parte Mbappé. S’interroga Andrea D’Amico, mentre in Qatar spopolano le outsider. Marocco in primis.

 

Leggi anche
D'Amico, il procuratore dei campioni: «Del Piero, Vialli, Lentini, Gattuso. La vita che mi ha ridato suor Pura»

 

Le puntate precedenti

VIDEO 1 (25 novembre 2022)

VIDEO 2 (26 novembre 2022)

VIDEO 3 (27 novembre 2022)

VIDEO 4 (28 novembre 2022)

VIDEO 5 (29 novembre 2022)

VIDEO 6 (30 novembre 2022)

VIDEO 7 (1 dicembre 2022)

VIDEO 8 (2 dicembre 2022)

VIDEO 9 (3 dicembre 2022)

VIDEO 10 (7 dicembre 2022)

VIDEO 11 (8 dicembre 2022)

VIDEO 12 (9 dicembre 2022)

VIDEO 13 (10 dicembre 2022)

VIDEO 14 (12 dicembre 2022)

VIDEO 15 (13 dicembre 2022)

VIDEO 16 (15 dicembre 2022)

VIDEO 17 (16 dicembre 2022)

VIDEO 18 (17 dicembre 2022)

VIDEO 19 (18 dicembre 2022)

Alessandro De Pietro

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati