Tezenis per il poker Orgoglio ed energia per battere Casale

Phil Greene è tornato ad essere protagonista FOTOEXPRESS
Phil Greene è tornato ad essere protagonista FOTOEXPRESS

Orgoglio e riscatto. Pochi giri di parole. La Tezenis torna in campo questa sera all’Agsm Forum per cancellare le delusioni patite all’andata contro Casale. Avversario che a forza di bombardare un’ancora fragile Scaligera dalla distanza, s’impose di garra. Lasciando il nulla tra le mani di Verona. Un ricordo che infastidisce e che dovrà servire da monito per la Tezenis ritrovata. Tre vittorie di fila, però, non fanno ancora primavera. Certo, i ragazzi di coach Andrea Diana hanno lanciato un segnale a se stessi e al campionato, ritrovando fluidità offensiva, maggiore intensità difensiva e una durezza mentale che ha portato punti e fiducia. Oggi, palla a due alle 18 contro la JB Monferrato, Diana dovrà fare ancora a meno di Rosselli (fermo dal 26 dicembre a causa del Covid). Resta incerto l’impiego di Caroti, in guarigione dal trauma facciale rimediato qualche tempo fa in allenamento. Ci sarà Pini. Di nuovo nelle rotazioni. Lo vedremo partire in panchina. La partita, poi, dirà se ci sarà spazio anche per lui. «Riprendiamo il campionato dopo lo stop forzato di domenica scorsa, e nella stranezza di questa stagione, iniziamo il girone di ritorno con ancora quattro partite del girone di andata da giocare» ha raccontato Andrea Diana alla vigilia del match con i piemontesi. «Incontriamo una squadra forte dall’altissimo potenziale offensivo. Recuperano Redivo e sappiamo sulla nostra pelle quanto questo giocatore sia importante nell’economia della sua squadra». La Tezenis dovrà avere grande impatto, presidiare l’area, togliere corsa e profondità all’avversario e farsi sentire al rimbalzo. Contro Casale, di talento e di muscoli, sarà vietato staccare la spina. E poi, c’è sempre il film della gara d’andata da far passare davanti agli occhi della mente. «Vogliamo riscattare la sconfitta dell’andata» aggiunge Diana «e continuare la nostra ricorsa in campionato, sapendo che l’aggressività difensiva e la lotta ai rimbalzi saranno aspetti fondamentali per conquistare una vittoria importante». I giganti gialloblù, da qui in avanti, sono attesi da un calendario che non permetterà di recuperare energie fisiche e mentali. Dopo l’impegno di oggi, infatti, ci sarà la trasferta di mercoledì sera a Orzinuovi. Quindi, domenica prossima, Verona ospiterà all’Agsm Forum l’Urania Milano. Sono addirittura sette, tra recuperi programmati e scadenze di campionato, gli incontri che la Tezenis dovrà sostenere nel mese di febbraio. Di questi, ben cinque saranno in trasferta. Tour de force da far paura, che molto potrà dire sulla reale dimensione della squadra di coach Diana. •

Simone Antolini