Scaligera Basket

Tezenis, coach Ramagli: «Dobbiamo pescare dal nostro mazzo la carta migliore per fare centro»

Sabato 3 dicembre, in anticipo alle 18, contro la terza forza del campionato, la Bertram Yachts Tortona.
Tezenis, coach Ramagli
Tezenis, coach Ramagli

La Tezenis Verona si avvicina al nuovo appuntamento, sabato 3 dicembre, in anticipo alle 18, contro la terza forza del campionato, la Bertram Yachts Tortona.

Per i gialloblù di coach Ramagli sarà il secondo appuntamento consecutivo davanti al pubblico di casa dopo la sfida contro Varese.
La Tezenis dovrà applicarsi non poco contro un avversario dal grilletto facile, primo fra le 16 della serie A a sfruttare i possessi, «capace nella propria metà campo a subire meno del 40% al tiro, da 2 e da 3», dice coach Alessandro Ramagli. 

Che aggiunge: «È la migliore difesa per possessi, e noi dobbiamo pescare dal nostro mazzo la carta migliore per fare centro. Giocheremo per vincere pur sapendo quanto sia forte Tortona».

Nella settimana di preparazione alla partita, 9ª di andata, Aric Holman si è riunito alla squadra e anche Giordano Bortolani è entrato nelle corde dei compagni. Vinta la A2, Tortona aveva già in tasca la mentalità che rappresenta un unicum in serie A: crearsi una propria cittadella dello sport per proiettarsi in un palcoscenico europeo. Semifinalista lo scorso anno battuta dalla Virtus Bologna, punta a fare un altro passa avanti.

Anna Perlini

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a L'Arena e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de L'Arena, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati