Niente deroga: tribune vuote La Ferrari svela le sue strategie

Il Gp di Formula 1 in programma nel fine settimana a Imola si svolgerà, come prevede l’ultimo Dpcm, a porte chiuse. Lo hanno annunciato gli organizzatori di Formula Imola. È fallita, infatti, la mediazione tentata da Comune e Regione per far ottenere alla manifestazione una deroga al divieto di far assistere il pubblico alle manifestazioni sportive. Gli organizzatori sono già al lavoro per il rimborso dei biglietti, assicurando che avverrà nel più breve tempo possibile. La Ferrari, nell’attesa, studia la strategia migliore per uscire dalla lunga crisi di risultati. Mattia Binotto, team principal della Ferrari, prova a guardare verso il futuro: «Realisticamente nel 2021 non torneremo a lottare per il Mondiale. Penso che il nostro obiettivo sia tornare a lottare regolarmente per il podio. Il 2022 sarà la discontinuità, il momento per rimescolare le carte». «Sono certo che questa squadra è viva, sono certo che faremo un passo avanti. È il momento giusto per un cambio forte. Abbiamo l’opportunità di partire tutti con un nuovo regolamento 2022 e non solo, potremo tutti lavorare sull’aerodinamica 2022 solo da gennaio. Si tratta di una bella sfida», ha aggiunto Binotto, «il regolamento è molto restrittivo, quindi ci sono poche opportunità di inventarsi qualcosa. Le premesse sono quelle giuste: cercare di aumentare la spettacolarità, le vetture potranno perdere meno prestazione aerodinamica stando più vicine a quella davanti». •