A Euro 2020

Paura per Eriksen, soccorso in campo dopo un malore. Prima la paura, poi il sospiro di sollievo: «È stabile e cosciente»

Eriksen durante il match, prima de malore
Eriksen durante il match, prima de malore
MALORE ERIKSEN

Dramma a Copenaghen, durante Danimarca-Finlandia, terza gara degli Europei di calcio e prima sfida del girone B.

Verso la fine del primo tempo il giocatore danese dell'Inter Christian Eriksen si è accasciato a terra ed è stato soccorso, praticato il massaggio cardiaco.

 

La gara è stata sospesa e il giocatore 29enne portato in ospedale in gravi condizioni. Durante i soccorsi era scesa in campo dal pubblico anche la moglie Sabrina Kvist Jensen.

 

AGGIORNAMENTO ORE 19.30

Una fotografia di Eriksen all'uscita in cui sembra avere gli occhi aperti e una mano sul volto sta dando qualche speranza sulle condizioni del calciatore danese.

L'Uefa ha fatto sapere con un tweet che il giocatore è in ospedale ed è stato stabilizzato.

 

La federazione danese ha fatto sapere che il giocatore al momento è sveglio. A Sky è arrivato un messaggio di Giuseppe Marotta, amministratore delegato sport dell'Inter, che ha parlato di un «cauto ottimismo» per il calciatore.

 

AGGIORNAMENTO ORE 20

«Eriksen è stabile e sveglio»: l'annuncio anche sul maxischermo dello stadio di Copenaghen. Il giocatore sarebbe anche riuscito a parlare. La gara ricomincia alle 20.30. La richiesta, spiega l'Uefa, è stata fatta dai giocatori di entrambe le squadre.

Suggerimenti