<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Verona-Udinese

Le pagelle: Coppola su tutti, Serdar altro gigante

di Gianluca Tavellin
Il difensore veronese è l’Hombre del Partido ma il mediano tedesco spegne Samardzic e non solo. Bene pure Montipò e Folorunsho. Noslin(palo) soffre un po’ la posizione centrale e Mitrovic non si accende. Cabal dimostra nella ripresa di essere indispensabile
Capitan coraggio. Darko Lazovic ha consegnato tutto se stesso alla causa dell’Hellas
Capitan coraggio. Darko Lazovic ha consegnato tutto se stesso alla causa dell’Hellas
Capitan coraggio. Darko Lazovic ha consegnato tutto se stesso alla causa dell’Hellas
Capitan coraggio. Darko Lazovic ha consegnato tutto se stesso alla causa dell’Hellas

Le nostre pagelle della partita Verona-Udinese.

Il migliore: 7.5 Coppola
Spunta dal nulla. Spunta e cambia il senso della notte dell’Hellas. Timidamente mastino. Aveva salvato su Lucca. Si era immolato per la causa del Verona. Gente che lavora in silenzio. E che rende possibili “vecchie favole di un’epoca un po’ più in là

7 Montipò
Decisivo e istintivo tra i pali. Ferma Lucca muovendo i piedi nervosamente sulla linea di porta, lasciando senza parole quelli dell’Udinese con le braccia già al cielo. Non sbaglia nulla neppure quando Pereyra in fuorigioco gli si presenta davanti tutto solo.

6,5 Magnani
Lotta con la testa contro i bestioni ospiti e cioò nell’eccezione più elevata del termine. Dei pesi massimi prestati al calcio. Magno non perde mai la calma. Bravo a sostenere all’inizio insieme a Baroni un titubante Coppola, che poi nella ripresa sarà decisivo

6,5 Centonze
Non è facile giocare con davanti un calciatore come Kamara, che a volte sempre La Cosa dei Fantastici Quattro, tanto è compatto. Il francese si distingue pure per un bel passaggio in verticale dentro l’area per Lazovic.

7 Cabal
Sarà uno dei prossimi calciatori attenzionati dal mercato. Sarebbe bello che Setti e qualcun altro lo tenesse a Verona per costruire qualcosa, sempre nel caso di Serie A, s’intende. Forte fisicamente e con progressione importante. Ehizibue è un brutto cliente ma lui lo sfinisce piano piano.

6 Dani Silva
Il portoghese fa il suo ma a volte sembra un vaso di coccio in quel centrocampo così pieno di muscoli. Regge bene quando la squadra lo aiuta

7,5 Serdar
Il tedesco è l’unica medicina valida contro Samardzic. Un gigante anche poerchè deve convivere per oltre un’ora con un cartellino giallo sul groppone. Tutti in piedi quando esce perché sostituito.

5,5 Mitrovic
Il ragazzo ha i numeri e potrà far parlare di sé. Non è la sua partita. A volte viene mandato allo sbaraglio di Baroni contro gli energumeni in maglia arancione. Tornerà utile ma non era la sua partita.

7 Folorunsho
Nell’Udinese sarebbe pure tecnico. Il suo fisico vale quello dei bianconeri. Un po’ timoroso nel primo tempo, esce alla distanza. Ne guadagna per la dinamica in quel momento del match ad arretrare qualche metro. La traversa colpita da angolo grida vendetta. Bravo.

6 Noslin
L’olandese ha un’unica chance ma viene fermato dal palo. Non è la sua quella di fare l’attaccante centrale ma sta crescendo nei movimenti.

6 Lazovic
Porta un po’ di classe in una battaglia fisica. Due veli importanti per i compagni ed altrettante finte. Non bastano però per alzargli il voto. Impegno massimo.

6 Swiderski
Entra e lotta su ogni pallone. Questo doveva fare e l’ha fatto. Sfortunato in un paio di carambole nell’area avversaria. 6 Bonazzoli Avrebbe forse meritato di partire ma Baroni l’aveva pensata correttamente. Lui nel finale regala più palleggio di qualità nella trequarti.

6 Vinagre
Ha una voglia matta di giocare ma con un Cabal così davanti è davvero difficile. Entra e si mette in mostra sulla fascia sinistra. Positivo

S.V. Suslov
Due strappi dei suoi ma poco tempo per un voto.

S.V. Duda
A Roma con la Lazio sarà al suo posto.

7 Baroni
Lo diceva Liedholm, non noi. La prima qualità per un allenatore è quella di essere fortunato. Con l’Udinese è andata bene ma lui ci ha messo del suo. Non ha sbagliato nulla e alla fine ha quasi pareggiato il conto delle azioni da gol. Vittoria fondamentale, bravo mister ne manca un’altra e un pareggio almeno.
 

L'arbitro

6,5 Guida
Non consente alla gara di prendere una brutta strada e mette subito in chiaro le cose. Pochi errori e molta serenità nelle fasi calde del match

L'avversario: Udinese

  • Okoye 6.5;
  • Perez 6,
  • Bijol 6,
  • Kristensen 5,5;
  • Ehizibue 6 (35’ st Joao Ferreira sv),
  • Walace 6,
  • Payero 5.5,
  • Kamara 5.5;
  • Samardzic 6,
  • Pereyra 6;
  • Lucca 5.5 (46’ st Isaac sv).
  • Allenatore: Cioffi 5.5

Suggerimenti