Verona-Roma 3-2

Tudor: «Ho cercato di portare un po' di voglia di soffrire. Juric? Qui è persino nei muri...»

Igor Tudor intervistato ai microfoni di Dazn al termine di Verona-Roma, prima gara alla guida dei gialloblù per lui coincisa con una vittoria per 3-2.

«Bravi i ragazzi che ci hanno creduto sempre, anche in svantaggio. Ho cercato di dare la mentalità giusta, quella per soffrire in ogni momento. C'è un gruppo di grande carattere e con giocatori forti. Ma dobbiamo ancora migliorare tanto».

E su Juric: «Il mio amico Ivan qui è nei muri, io cercherò di dare qualcosa di mio: in pochi giorni non è stato facile aggiungere delle cose. Abbiamo cercato di lavorare sull'avere coraggio e andare in tanti avanti con la palla. Bessa? È un giocatore forte, mi è piaciuto molto».

E su Kalinic, Lasagna e Simeone: «Ci sarà spazio per tutti, sono giocatori forti e avrò l'imbarazzo della scelta».

 

Leggi anche
Faraoni: «L'ho detto ai miei compagni: in casa non siamo mai soli»

Riccardo Verzè

Suggerimenti