<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Il mercato

Sogliano ci prova per Niang. L’Hellas saluta Amione

Il diesse cerca di soffiare l'ex Milan all'Empoli mentre per l'argentino c'è la pista messicana. E intanto Saponara vola in Turchia
Giocatore vero Niang con la maglia del Genoa, tra l'altro segnò all'Hellas
Giocatore vero Niang con la maglia del Genoa, tra l'altro segnò all'Hellas
Giocatore vero Niang con la maglia del Genoa, tra l'altro segnò all'Hellas
Giocatore vero Niang con la maglia del Genoa, tra l'altro segnò all'Hellas

Sogliano prova il colpo. In fin dei conti due soldi ci sono e poi si deve cercare un’altra impresa dopo quella dello scorso anno.

M’Baye Niang è in uscita dall'Adana Demirspor. Complice l’uscita di Riccardo Saponara, non si è mai preso con mister Baroni, l’ex attaccante di Milan, Genoa e Torino potrebbe a sorpresa dire di sì all’Hellas.

I restanti cinque mesi di ingaggio che verrebbero risparmiati per Saponara, destinazione Ankaragucu in Turchia, è atteso un nuovo tentativo nelle prossime ore per arrivare a Niang. Dopo l’esperienza nell’Al-Ahli, l’esterno d’attacco che arrivò secondo nella Coppa d’Africa del 2019 con il Senegal, ha vissuto due stagioni altalenanti.

Così così con il Bordeaux e decisamente meglio con l’Auxerre. Qualche ombra pure in Turchia. Sogliano prova a superare la concorrenza dell’Empoli.

Uscite

Oltre a Saponara, potrebbe partire pure Darko Lazovic per il Como. Mentre appare destinato al mercato messicano Amione. L’argentino è a un passo dal trasferimento al Santos Laguna, ma nelle ultime ore all'Hellas sono arrivate altre due offerte. Sia l'Elche che il Cadice hanno chiesto infatti il difensore classe 2002 in prestito con obbligo di riscatto.

Queste manifestazioni di interesse vanno ad aggiungersi a quelle di Salernitana e Udinese, che avevano, però, pensato all'argentino solamente con la formula del prestito con diritto. Per tutti questi motivi Amione, che in questa stagione ha collezionato finora appena 681 minuti di gioco in 12 presenze, resta molto vicino alla società messicana.

C'è l'offerta

Il primo obiettivo della società di Setti resta Robert Bozenik, attaccante del Boavista per il quale sono già avviati i contatti da qualche giorno. In particolare, il Verona ha messo sul piatto un'offerta da 3,5 milioni di euro. Richiesta più alta. Da capire quale sarà la risposta del club portoghese. Al momento, infatti, il Boavista chiede 5 milioni per privarsi di Bozenik. L'Hellas continua la sua caccia a un centravanti da mettere a disposizione del tecnico Baroni in questo mercato di gennaio.

C’è anche Idah

Il club scaligero ha formulato un'offerta di prestito al Norwich City per l'irlandese Adam Idah, ma il primo nome resta quello dello slovacco che formerebbe un bel trio con Duda e Suslov.

Ciao Pawel?

Dopo aver preso già Hien dai gialloblù e con Palomino la cui uscita già oggi sembra tutt'altro che impossibile, l'Atalanta è tornata a bussare alla porta della società scaligera, sempre per un profilo della difesa. Si tratta di Pawel Dawidowicz (28 anni), già sondato nei giorni scorsi dalla Dea. Il diesse dei bergamaschi, Tony D’Amico, conosce bene il polacco e per questo ha avanzato la sua candidatura. La valutazione del cartellino di Dawidowicz dal Verona è leggermente superiore ai 3 milioni di euro.

Per sbloccare la trattativa possibile che venga inserito l'esterno mancino olandese Mitchel Bakker (23 anni), che sarebbe girato dalla Dea in prestito gratuito fino a giugno ed è un nome che l'Hellas gradisce per andare a rinforzare la corsia di sinistra della difesa di Baroni. Se partisse pure Dawidowicz, Sogliano rimedierebbe con il difensore classe 2000 dell'Hammarby Edvin Kurtulus (operazione sulla base di 1.5 milioni) mentre resta ancora viva la pista che porta ad un possibile rientro in prestito dalla Roma di Marash Kumbulla. Sull’albanese però si è fatto vivo il Torino di Juric. Il problema per l’ex prodotto del vivaio scaligero è l’ingaggio. Qui potrebbe intervenire la Roma ma la concorrenza del Toro pare sia molto forte.

Respiro

Nonostante le numerose cessioni, vedere un Verona attivo pure in entrata spinge ad una cauto ottimismo. Noslin ha ben impressionato mentre Tavsan ha bisogna ancora di un paio di settimane di lavoro. Ma soprattutto l’Hellas che compra è già notizia.

Gianluca Tavellin

Suggerimenti