INDISCREZIONE

Simeone punta Simeone. L’Hellas aspetta l’Atletico

Giovanni Simeone: riscatto fissato a dodici milioni (Fotoexpress)
Giovanni Simeone: riscatto fissato a dodici milioni (Fotoexpress)
Giovanni Simeone: riscatto fissato a dodici milioni (Fotoexpress)
Giovanni Simeone: riscatto fissato a dodici milioni (Fotoexpress)

Indiscrezione da Madrid, sponda Atletico: il Cholo Simeone pare intenzionato a ricongiungersi al figlio. E dalla Spagna ci fanno sapere che i Colchoneros, a fine stagione, potrebbero mettere venti milioni sul tavolo della trattativa per consegnare il Cholito a suo padre. Non è fantasia. Perché se n’era parlato in estate. E dopo le dodici reti messe a segno dal giovane Simeone nel corso del girone d’andata, in casa Atletico la possibilità di valutare seriamente l’ipotesi sono diventate più che concrete. Il respiro post natalizio di mercato porta anche questa «indiscrezione familiare».

 

I nuovi esami. Il girone di ritorno dirà molto sullo stato di grazia di Simeone. Mentre a Madrid resteranno a guardare. Consapevoli che sull’attaccante argentino potrebbero arrivare in tanti. Già il Marsiglia e lo Zenit San Pietroburgo si erano messi sulle tracce della punta gialloblù in estate. Senza, però, arrivare ad affondare i colpi. Ora c’è questa nuova storia da raccontare. Il Cholo, il Cholito e in mezzo l’Hellas. Che non è certo terzo incomodo. Visto che proprio a Verona Giovanni ha trovato la sua dimensione aurea.

 

Simeone vale oro. Ma potrebbe valere molto di più. Il Verona ha deciso di aspettare. E andrà ad esercitare il riscatto solo nei termini già stabiliti, a fine stagione. Il riscatto, con il Cagliari, è fissato a dodici milioni di euro. A oggi, le dodici reti realizzate dal Cholito in campionato, hanno fatto schizzare in alto il valore futuro del suo cartellino: l’argentino oggi può essere venduto a non meno di diciotto milioni di euro.Ma l’Hellas punta alla proiezione di mercato. E alla possibilità di realizzare - volesse farlo - una plusvalenza pesante in uscita.

 

Pretendenti. Tutto nasce dalle buone nuove sul conto di Simeone. Tre top club lo stanno seguendo. C’è l’Italia, la Spagna e pure l’Inghilterra. La base d’asta, dunque, può alzarsi. E un girone di ritorno all’altezza dell’andata, o giù di lì, potrebbe far lievitare di altri 4-5 milioni il valore del cartellino dell’attaccante dell’Hellas. Certo, la proiezione di mercato, oggi, va a considerare l’impatto avuto in questa prima parte dall’argentino. Del futuro non v’è certezza. Ma è altrettanto vero che, anche a fronte di un girone di ritorno “sotto tono“, Simeone rappresenta ormai un investimento di valore anche per società di medio alto cabotaggio. Senza tenere conto delle variabili impazzite.

 

Tre in attesa. Dell’Atletico Madrid abbiamo già detto. In Italia, invece, Simeone piace al Napoli. Operazione futuribile. Da costruire nei prossimi mesi. I rapporti tra Hellas e azzurri sono molto buoni. La società del presidente Aurelio De Laurentiis valuterà da vicino e senza azzardi l’evoluzione della stagione del Cholito. E potrebbe presentarsi al momento giusto. Simeone, per molti, era uno di quei profili da tenere d’occhio. Per un’ultima valutazione, visto che l’Italia non aveva bisogno di scoprirlo, ma semmai di riscoprirlo. In Inghilterra ci sarebbe il Leeds del Loco Bielsa, club che ha messo nel mirino l’argentino per la prossima stagione. Quest’ultima, comunque, è indiscrezione tutta da verificare. Che Simeone abbia profilo internazionale non è un segreto. E quest’anno a Verona potrebbe battere il suo record di reti stagionali in Italia. Intanto, con dodici reti ha già eguagliato il «se stesso» di Genoa e Cagliari. A Firenze si è fermato a quattordici. Ma se il Cholito è questo...

Simone Antolini