Porte girevoli in casa Women Felicità Stankovic

Anna Stankovic posa felice all’esterno della sede gialloblùAlessia Gritti
Anna Stankovic posa felice all’esterno della sede gialloblùAlessia Gritti
Anna Stankovic posa felice all’esterno della sede gialloblùAlessia Gritti
Anna Stankovic posa felice all’esterno della sede gialloblùAlessia Gritti

Nuovi arrivi, prestiti e partenze, anche dolorose. In questo luglio bollente si accende il mercato estivo dell’Hellas Verona Women. La società sta componendo la squadra della prossima imminente stagione, che sarà guidata ancora una volta dal riconfermato mister Matteo Pachera, capace di condurre le gialloblù alla conquista di due salvezze consecutive. La nuova Serie A sarà particolarmente impegnativa, si tratterà di una competizione di transizione verso il 2022/2023 quando si disputerà il primo campionato professionistico femminile con dieci squadre anziché le dodici attuali. Nella nuova stagione retrocederanno per questo motivo tre compagini, mentre dalla Serie B ne verrà promossa solamente una. Arrivano i rinforzi Sarà una massima serie davvero difficile e competitiva, ma l’Hellas si sta preparando. Il club veronese si è radunato per svolgere alcuni test e sono spuntati volti nuovi. La società ha già ufficializzato l’arrivo dell’attaccante serba Anna Stankovic. Classe 2003, la Stankovic ha militato tra le fila del Livorno Sorgenti, del Livorno Calcio Femminile e, a partire dal 2018, del Florentia San Gimignano. Altre atlete svincolate dal Florentia si sono viste in riva all’Adige in questi giorni, ma manca ancora la conferma ufficiale. Si tratta di due centrocampiste: la fiorentina classe 1998 Irene Lotti e la svedese Jonna Vicotria Dahlberg nata nel 2000. Oltre a loro sembra essere molto vicina al Verona anche Alessia Rognoni, attaccante ventiquattrenne di proprietà dell’Inter. Sempre dall’Inter potrebbero arrivare altre due giocatrici. Si tratta di Francesca Quazzico, difensore classe 2001 nella scorsa stagione in prestito alla Pink Bari e Anna Catelli, centrocampista del 2002. Conferme e addii Tanti nuovi volti potrebbero essere ufficializzati dunque a breve al fianco di vecchie conferme sinonimo di qualità. Resteranno a Verona infatti le esperte Alessia Gritti e Rossella Sardu, entrambe classe 87, ma in questi giorni in via Sogare si sono viste anche Michela Ledri, Veronica Pasini, Caterina Ambrosi, Eleonora Oliva e non solo. Molte giocatrici della vecchia guardia indosseranno ancora la maglia del Verona, ma altre pedine di spicco hanno già detto addio. Tra tutte la Golden Girl Asia Bragonzi, che torna a casa alla Juventus, il portierone Francesca Durante, fresca vincitrice del premio Apport, che dovrebbe andare all’Inter, il pilastro Elena Nichele che andrà all’Empoli e Laura Perin che ha firmato con il Brescia. Anche Sara Mella potrebbe salutare l’Hellas, la giocatrice sembra vicina a un accordo con l’Empoli. Infine la società ha comunicato di aver ceduto al Cittadella a titolo temporaneo il difensore Eleonora Lovato, classe 2002, che ha più volte indossato la fascia di capitano nella formazione Primavera nel corso delle ultime stagioni. •.

Ludovica Purgato

Suggerimenti