Non solo Cistana Vasquez in pole per la difesa

Andrea Cistana  esulta dopo una rete segnata col BresciaKevin Ruegg
Andrea Cistana esulta dopo una rete segnata col BresciaKevin Ruegg
Andrea Cistana  esulta dopo una rete segnata col BresciaKevin Ruegg
Andrea Cistana esulta dopo una rete segnata col BresciaKevin Ruegg

Non c’è solamente Cistana per un eventuale dopo Casale. Francesco Marroccu ha messo nel mirino anche un altro suo ex giocatore che, in questa sessione di mercato, cambierà maglia molto probabilmente. Si tratta del messicano Johan Vasquez. Un centrale mancino roccioso e duttile, perfetto per una difesa a tre. L’ha portato al Genoa proprio il ds cagliaritano che aveva perfezionato l’operazione prima di passare al Brescia. Prestito dal Pumas, uno dei club più importanti del Messico, con obbligo di riscatto in favore dei liguri fissato a circa quattro milioni di euro. Nel suo primo anno di Serie A, il ragazzo ha convinto nonostante il pessimo campionato del Grifone. Trenta presenze tra campionato e Coppa Italia con l’unica rete segnata proprio il giorno dell’esordio al Ferraris contro il Sassuolo. Rapido ma forte fisicamente, fin troppo grintoso, Vasquez ha all’attivo pure cinque presenze con la Nazionale del Messico e, in quest’ottica, scendere in Serie B non è la soluzione ideale per lui. Nonostante un contratto già predisposto fino al 2026, il suo agente ha cominciato ad offrirlo in giro e Marroccu, ovviamente, è stato uno dei primi interlocutori. L’operazione si potrebbe chiudere proprio per una cifra vicina a quei quattro milioni che dovrà sborsare il Genoa per l’obbligo di riscatto e che, al momento, Cellino ha rifiutato per Cistana. A proposito di difensori, il neo ds gialloblu punta a raggranellare qualche soldo dalle cosiddette operazioni minori. Detto del quasi certo riscatto di Ruegg da parte del Lugano per una cifra vicina ai due milioni, c’è da sistemare Mert Cetin. Il turco, reduce dal prestito al Kayserispor, vuole giocare a tutti i costi e spera di restare in patria per tornare a vestire la maglia della Turchia. Il Besiktas, storico club della Super Lig, ha fiutato l’affare e sembra intenzionato a proporre al Verona un milione e mezzo per il suo cartellino. Una cifra di molto inferiore rispetto a quanto corrisposto alla Roma ma, data la situazione, l’operazione si potrebbe anche chiudere in tempi abbastanza brevi. Infine, occhio a Cancellieri. Le sue parole dell’altro giorno in conferenza stampa a Coverciano, sono sembrate poco rassicuranti. Il giocatore è appena passato nella scuderia di Minieri lasciando Pastorello, si dice, per il fatto di non essere stato ceduto in gennaio così da avere maggior spazio. La vetrina Azzurra potrebbe invogliarlo a cambiare aria e gli ammiratori non mancano.•.