Le Women cercano sorrisi Col Cittadella per vincere

Domani l’Hellas Women è atteso a Tombolo, nel Padovano, per la sfida esterna di Coppa Italia contro il Cittadella. Il primo incontro del girone A può rivelarsi un'occasione per infiammare l’animo delle ragazze di Pachera e dare una svolta alla crisi.Il Cittadella, allenato da Colantuono, occupa la nona posizione nella classifica di Serie B, ma non per questo è da affrontare con leggerezza. «Il Cittadella non è da sottovalutare», esordisce il tecnico delle gialloblù, «ha delle ragazze che l'anno scorso avevano un contratto in serie A, ma non solo, è una squadra di tutto rispetto». Un esempio Eleonora Lovato, difensore classe 2002 che ha vestito la maglia dell'Hellas per cinque stagioni, ma anche Corazzi, Fracaros e altre giocatrici di talento. Partita importante per la testa: una prima eventuale vittoria stagionale potrebbe districare la matassa di pensieri negativi che subentrano in momenti di pressione, aldilà di chi scenderà in campo. «Non c'è tanto da cambiare: possiamo modificare modulo o disposizione, ma dobbiamo pensare a lavorare sulla testa. Bisogna essere più spensierate e la spensieratezza arriva nel momento in cui si è consapevoli delle proprie qualità», spiega il tecnico. «In questo momento ci viene difficile ed è per questo che un risultato positivo contro il Cittadella può servire al morale per la squadra e per la società». Tra le note liete di inizio stagione spicca Lineth Cedeno, attaccante panamense - convocata in nazionale - arrivata in estate dall’Alhama e autrice dei due gol in campionato delle gialloblù. « Sono contento che il suo debutto sia stato positivo e che stia facendo bene». •. A. Marchiori