Cioffi: «Settimana senza pensieri, ho visto i ragazzi felici». Ora la Lazio furiosa per presunti torti arbitrali

Cioffi dopo la gara vinta sulla Sampdoria (Fotoexpress)
Cioffi dopo la gara vinta sulla Sampdoria (Fotoexpress)
Cioffi dopo la gara vinta sulla Sampdoria (Fotoexpress)
Cioffi dopo la gara vinta sulla Sampdoria (Fotoexpress)

Gabriele Cioffi è più sicuro. I quattro punti ottenuti nelle ultime due partite, hanno consentito a lui e ai suoi ragazzi di preparare al meglio la sfida con la Lazio. «La settimana è stata bella perché abbiamo finalmente avuto modo di lavorare senza pensieri» ha detto il tecnico toscano, «ho visto ragazzi felici di essere allenati, abbiamo lavorato e migliorato sui dettagli».

Non sarà una passeggiata di salute domenica all'Olimpico: Lazio e Sarri furenti con gli arbitri per alcuni torti subiti. «I biancocelesti visti in Europa League» commenta il tecnico, «mi hanno impressionato ma non troppo: grande merito va a loro, ma c’è da dire che hanno giocato contro un Feyenoord “sconnesso”».

 

 

 

«È una squadra che viaggia a memoria, magari un po’ stanca per la coppa ma anche carica per risultato ottenuto e vogliosa di riscatto dopo un avvio in campionato a singhiozzo. Per fare risultato a Roma servirà dare il 110%». Per la prima volta, Cioffi avrà problemi di abbondanza. Convocati anche Piccoli e Dawidowicz, recuperati dai rispettivi scorsi malanni.

Gianluca Tavellin