Calcio mercato

L’obiettivo resta Marchizza. Casale, l’Hellas fissa il prezzo

.
Riccardo Marchizza, obiettivo dell'Hellas
Riccardo Marchizza, obiettivo dell'Hellas
Riccardo Marchizza, obiettivo dell'Hellas
Riccardo Marchizza, obiettivo dell'Hellas

Il primo colpo del Verona? Probabilmente lunedì. L’Hellas ha individuato in Riccardo Marchizza l’uomo da raggiungere ad ogni costo. Il terzino in forza all’Empoli, ma di proprietà del Sassuolo, fa al caso degli scaligeri. Ma il club neroverde lo cederà dopo il match del Mapei Stadium in programma alle 12,30 di domenica, proprio contro i gialloblù. Dal canto suo, l’Empoli, vorrebbe trattenere il giocatore scuola Roma, a cui ha riservato un ampio minutaggio finora (18 partite giocate su 21, molte delle quali da titolare) e su cui punterà a maggior ragione dopo la lesione al bicipite femorale occorsa a Fabiano Parisi, l’altro terzino sinistro di cui dispone Andreazzoli in rosa.

Ancora tante parole e pochi fatti per quanto riguarda il centrale difensivo. Da un lato il club di Setti come altri deve guardare con attenzione a portafoglio e classifica e dall’altro però, si trova la necessità di operare uno o due acquisti mirati per non correre rischi.

 

Come Rrahmani

Il Verona ha fissato il prezzo di Niccolò Casale, che si è messo in mostra in questa stagione. La cifra è vicina ai 14 milioni di euro. Giuffredi, agente del difensore veronese, avrebbe ricevuto un paio di chiamate. La più interessante è quella di Igle Tare della Lazio. Chi ha disponibilità o particolari esigenze, mette fretta. Diversamente chi, come il Verona non ha ampi margini di manovra butta la palla in tribuna e spera di chiudere gli affari negl’ultimi giorni. Niccolò Casale andrà ma solo a giugno.

Già orfani di Pawel Dawidowicz, a proposito il polacco è già a Peschiera che lavora in palestra, i gialloblù non possono permettersi di perdere altri elementi in difesa. In quest’ottica dev’essere inquadrato il no secco alla Salernitana che avrebbe richiesto Giangiacomo Magnani.

 

London calling

Qualche telefonata nei giorni scorsi in realtà c’è stata. La pista è inglese o meglio olandese. Porta dritto dritto al Chelsea che vorrebbe trovare un sistemazione temporanea per Xavier Mbuyamba, un corazziere di 195 centimetri che potrebbe arrivare all’Hellas in prestito sino al termine della stagione. Aitante e di grande prospettiva lo stopper è nato a Maastricht il 31 dicembre del 2001. Mbuyamba che ha già vestito la maglia dei blues e la casacca dell’Under 19 olandese, all’occorrenza ha giocato anche a destra. Pochi movimenti Il Verona che è alle prese come altri club con il coronavirus, al momento avrebbe bloccato almeno sino alla gara con il Sassuolo, Mattia Cancellieri. L’esterno d’attacco è stato promesso alla Ternana ma non lascerà l’Hellas che resta in piena emergenza. Diverso invece il discorso riguardante Kevin Ruegg. La promessa svizzera chiusa dall’inossidabile Marco Davide Faraoni, si trova per il momento in un vicolo cieco. La scorsa estate aveva rifiutato il trasferimento al Como e nei primi giorni di gennaio quello alla Spal. Per lui si sarebbe fatto avanti perfino lo Young Boys, club elvetico di prima fascia. Si parla di un prestito per il momento ma anche l’anno scorso di questi tempi Ruegg avrebbe dovuto accettare lo Schalke 04. Una trattativa che sembrava in dirittura ed invece non se ne fece nulla.

 

Raggi di sole

La situazione in casa del Verona resta sempre precaria riguardo al Covid 19. Eppure dal bunker di Peschiera filtrano voci incoraggianti. A Sassuolo Montipò potrebbe riprendere il suo posto tra i pali e Faraoni quello in corsia. Il condizionale, però, è d’obbligo.

Gianluca Tavellin