Calcio, serie A femminile

L'Hellas vince a San Marino e la salvezza è matematica

.
Esultanza dell'Hellas Verona Women a San Marino (foto Donatomi)
Esultanza dell'Hellas Verona Women a San Marino (foto Donatomi)

Bravo Verona, obiettivo raggiunto! L’Hellas segna due reti sul campo del San Marino e si aggiudica la permanenza matematica nella massima serie. Complice la sconfitta del Napoli sul campo del Milan per 4 a 0, le veronesi si ritrovano a festeggiare la salvezza a quattro giornate dalla fine del campionato.

La partita ha un avvio sonnolento, ma le veronesi riescono a sbloccarla al 29’: Sofia Meneghini lancia un pallone in profondità per l’accorrente Elena Nichele, che dal limite dell’area con un destro preciso insacca nell’angolino basso. Nella ripresa le ragazze di Matteo Pachera si mangiano il gol del raddoppio al 10’. La golden girl Asia Bragonzi, servita da Nichele, riesce con estrema abilità a saltare il portiere di casa, ma poi a due passi dalla porta sbaglia e calcia sull’esterno della rete. Il 2 a 0 arriva comunque poco dopo: Irene Santi serve Sardu, che al volo di sinistro piazza il pallone in rete. Con il doppio vantaggio in tasca l’Hellas è più tranquillo, ma continua a spingere in avanti e sul finale va più volte vicino al gol con Marchiori e Susanna.

 

SAN MARINO - HELLAS VERONA  0-2

San Marino: Ciccioli, Montalti, De Sanctis, Micciarelli (11' st Muya), Menin (20' st Baldini), Brambilla, Musolino (11' st Rigaglia), Chandarana (20' st Corazzi), Kunisawa, Barbieri, Landa (26' st Vecchione). A disposizione: Salvi, Nozzi, Venturini, Costantini. All.: Vagnini.

Hellas Verona: Durante, Ledri, Solow, Meneghini, Sardu, Bragonzi (23' st Marchiori), Mella, Jelencic, Nichele, Santi (41' st Susanna), Ambrosi. A disposizione: Gritti, Perin, Colombo, Oliva, Motta, Mancuso, Zoppi. All.: Pachera.

Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno) Assistenti: Veronica Vettorel di Latina e Lucia Abruzzese di Foggia

Reti: 29' pt Nichele, 19' st Sardu.

Ludovica Purgato

Suggerimenti