Calciomercato

L'Hellas pesca in Scozia. Simeone, la cessione non è sicura

Joish Doig
Joish Doig
Joish Doig
Joish Doig

Dopo Joe Jordan e Liam Henderson, un altro scozzese per il Verona. Il Sunday, a firma del collega esperto di calcio britannico Andrew Smith, pubblica un articolo dal titolo seguente: «Hellas Verona line up move for Doig». La traduzione è più o meno la seguente: I gialloblù (giusto per non fare una ripetizione) pensano a Doig per rafforzarsi. Chi è costui? Si tratta di un giovane terzino sinistro, classe 2002, che ha un contratto in essere con l’Hibernian, una delle squadre di Edinburgo, fino all’estate del 2025. Josh Doig è nato nella capitale scozzese ed era partito con gli Hearts of Midlotian prima di passare giovanissimo al Queen’s Park di Glasgow per poi approdare anche nell’Under 21 dei blu. L’esterno ha un fisico importante con i suoi 189 centimetri per 71 chilogrammi. Il diesse Marroccu avrebbe battuto la concorrenza del Bologna. Il Verona ha messo sul tavolo una cifra vicina ai due milioni di euro per questo promettente terzino. Doig è molto forte fisicamente ed è abituato a giocare in una difesa a quattro ma all’occorrenza sa essere un ottimo quinto a metà campo. Dovrebbe essere l’alternativa più potente che tecnica di Lazovic ma questo lo deciderà mister Cioffi. All’occorrenza può giocare pure dietro ma la sua progressione non è indifferente, visto che pure l’Arsenal lo stava seguendo. Insomma Setti prosegue nella linea tracciata da tempo e cioè quella di investire in giovani talenti.


Il Cholito gialloblù Inutile cullare sogni pericolosi per i tifosi del Verona ma oggi esiste qualche possibilità in più di vedere ancora Simeone in gialloblù. Chiaro molto dipenderà dal lungo mercato e dai movimenti delle grandi in Italia ma se dovessero partire Casale, Barak e Ilic, nonè detto che per forza se ne debba andare pure l’argentino. Ovvero fatto cassa altrove, l’Hellas potrebbe decidere di togliere dal mercato l’attaccante visto anche l’enorme sforzo economico fatto per acquisto e ingaggio. Per prendere il Cholito ci vogliono 30 milioni ad oggi. Una cifra considerevole per un giocatore che ha sempre fatto bene da giovane e poi nell’ultima stagione straordinaria. In altre piazze dopo ottime partenze, Simeone, non era riuscito a confermarsi.


Difesa abbondante Un reparto che sicuramente è molto coperto, è quello arretrato. Se come pare scontato partirà Casale, la squadra di Cioffi può contare su Coppola, Ceccherini, Gunter, Dawidowicz, Amione e il rientrante Magnani. Nei giorni scorsi era circolata l’indiscrezione secondo la quale, l’Atalanta avrebbe offerto il prestito di Lovato, centrale affermatosi proprio nel Verona. Marroccu avrebbe smentito quest’ipotesi. L’ex stopper gialloblù seguirà Giovanni Sartori al Bologna. Resta in piedi la candidatura di Andrea Cistana del Brescia. Nonostante il depistaggio del neo diesse gialloblù, il centrale difensivo potrebbe fare al caso dell’Hellas. La squadra che sta nascendo comunque avrà basi solide con una difesa molto organizzata. A questo proposito. Francesco Marroccu affronterà presto la questione rinnovo con Koray Gunter. Il difensore dal doppio passaporto turco e tedesco, ha un impegno con il club di Setti che scadrà nel giugno del 2023. In molti sostengono che il Toro di Juric potrebbe essere sempre una destinazione gradita al centrale ma qui siamo solo nel campo delle ipotesi.

Gianluca Tavellin