Calcio femminile

Hellas Women, niente da fare: stracciate dalla Juve

.
Juventus - Hellas Women (Donatoni)

Niente da fare. Le Women ce la mettono tutta contro la prima della classe, ma la missione è impossibile. La Juventus, ancora imbattuta e con esperte giocatrici di caratura internazionale, sotterra l'Hellas femminile per 5 a 0. Le bianconere, campionesse d’Italia in carica, chiudono la pratica già nel primo tempo e spengono rapidamente ogni ambizione delle gialloblù, che appaiono motivate, ma ancora acerbe considerata la giovane età media.

 

La gara si apre con un minuto di silenzio per ricordare il papà di Giorgia Motta, scomparso ieri. Attimi di grande commozione e raccoglimento per il capitano scaligero, che non prende parte alla trasferta di Torino. La Juve si porta in vantaggio al 13’ con la nazionale svedese Lina Hurtig servita al bacio da Barbara Bonansea. Dopo un quarto d’ora le bianconere raddoppiano con la danese Pedersen, su assist della solita Hurtig. Verso la mezzora Caterina Ambrosi cerca di fermare l’ex veronese Cristiana Girelli, ma commette fallo in area: è rigore. La stessa talentuosa numero dieci, cresciuta calcisticamente in riva all’Adige, si incarica della battuta e trasforma. L’undici di Rita Guarino non è ancora sazio e cala il poker al 38’ con Bonansea che insacca il pallone sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sul finale della prima frazione la difesa scaligera è brava a respingere sulla linea di porta i tentativi di Lundorf e Girelli.

Nel secondo tempo il Verona è determinato a non subire altre reti e Francesca Durante inizia il suo show. Il portiere gialloblù prima respinge la conclusione a botta sicura della nazionale ceca Staskova, poi compie una doppia parata miracolosa sul colpo di testa di Pedersen e sulla ribattuta di Maria Alves. Quest'ultima ci prova ancora, ma la numero due dell’Hellas è decisa a non lasciar passare. Durante riesce a tenere chiusa la saracinesca fino ai minuti di recupero, quando Zamanian calcia una fucilata dalla lunga distanza che si insacca all’incrocio e chiude definitivamente i giochi.

 

Juventus - Hellas Verona 5-0

Juventus Women: Giuliani, Lundorf, Gama, Sembrant, Boattin (25’ st Giordano), Rosucci (1’ st Zamanian), Pedersen, Cernoia, Hurtig (32’ st Berti), Girelli (15’ st Staskova), Bonansea (1′ st Maria Alves). A disposizione: Bacic, Soggiu, Hyyrynen, Caiazzo. All.: Rita Guarino.

Hellas Verona Women: Durante, Meneghini, Ambrosi, Mella, Ledri (15’ st Oliva), Solow, Santi (15’ st Colombo), Sardu, Jelencic, Susanna, Bragonzi. A disposizione: Gritti, Oliva, Nichele, De Pellegrini, Zoppi, Willis, Marchiori, Mancuso. All.: Matteo Pachera.

Arbitro: Stefano Nicolini di Brescia Assistenti: Giorgi di Legnano e Veronica Martinelli di Seregno.

Reti: 13′ pt Hurtig, 27′ pt Pedersen, 31′ pt (Rig.) Girelli, 38′ pt Bonansea, 46’ st Zamanian.

 

Juventus - Hellas Women (Donatoni)

Ludovica Purgato