<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Le pagelle

Hellas-Monza, stecca perfino Folorunsho

di Gianluca Tavellin
Prova collettiva da dimenticare per la squadra scaligera. Si salvano in pochi tra cui Montipò, Djuric, Lazovic e Hongla. Difesa in grave difficoltà. Attacco un po' più pungente di altre occasioni ma senza troppi sussulti

Le pagelle di Hellas Verona-Monza, finita 1-3.

6 Montipò - Non ha responsabilità sulle tre marcature brianzole. Argina con bravura Colombo e Colpani ma non può sostituirsi ai suoi difensori. Indossa una calzamaglia nera che fa pensare a qualche problemino muscolare

5 Magnani - Non parte male il gigante gialloblù ma viene spesso scherzato dal piccolo Vignato e Colpani. Anche lui non appare in grande condizione atletica

5,5 Dawidowicz - Dispiace per il suo ko ma non era sembrato molto attento sullo scatenato Colombo

5,5  Terracciano - Una volta avanti a destra, poi dietro. Ieri pure a sinistra ma mai mezz’ala in mezzo che sarebbe il suo vero ruolo. Fa quello che può anche nella prima segnatura ospite ma non riesce a completare il taglio

5 Faraoni - Inspiegabile la sua involuzione. Timido nell’attaccare, timoroso nel difendere. Non è mai aggressivo e la volontà non basta

5 Folorunsho - Commette due gravi errori e in uno dei questi esce la prima rete del Monza. Segna la rete della bandiera ma non basta. Una domenica bestiale anche per lui. Ha un unico merito quello di provarci sino ai minuti di recupero

5,5 Duda - Con un colpo alla Ngonge stava per portare in vantaggio l’Hellas. Lo slovacco è stato fermato dalla traversa a Di Gregorio battuto. Si incarta qualche volta di troppo con la palla tra i piedi. Non è sufficiente

6 Lazovic - Primo tempo anonimo ma era un bel pezzo che non giocava nei tre di metà campo. Nella ripresa a sinistra va come ai vecchi tempi. Scodella tre o quattro cross e tiene in apprensione la difesa brianzola. Non accetta un cambio discutibile

4,5 Doig - Un turista sulla fascia sinistra che perde anche tempo tra una visita e l’altra. Fermo come un resto romano. Chissà che cosa gli sta capitando. Baroni lo toglie

5,5 Bonazzoli - Parte benissimo. Furetto veloce e dal sinistro caldo. Impegna Di Gregorio ma poi sbaglia il tap in a due passi dalla linea di porta. Sarebbe stato il gol dell’uno a uno

5 Hien - Rientrava in campo dopo oltre un mese d’assenza ed aveva tutte le giustificazioni del caso, però pure con lui Colombo continua nell’affossare l’Hellas. Da rivedere

6 Hongla - Martin non è partito dall’inizio ma Baroni l’ha inserito al 46’. Lotta e fa filtro, forse l’unico, pure quando i gialloblù si allungano e si arrendono

5,5 Ngonge - Un tiro a giro a sorpresa e poi un assist sporco per la rete della bandiera. Si è rivisto ed è già una buona notizia

5,5 Saponara - Riccardo ci prova ma ha capito che non è nelle idee dell’allenatore. Peccato avrebbe dovuto essere il Verdi dell’Hellas

5,5 Tchatchoua - Un cross in tribuna e qualche indecisione dietro. Per il resto il solito dinamismo

5 Baroni - Ha chiesto scusa e si è messo davanti alla squadra. Ciò gli fa onore ma purtroppo la situazione è molto seria. Troppi esperimenti e tante formazioni allestite nel corso di questa prima parte di stagione. Vuoti nel campo, scarsa intensità e zero cattiveria. Quando giocava lui, la squadra sarà già partita per un ritiro in vista di Genova. In conferenza è sembrato arrabbiato e determinato. A Marassi serve solo il risultato, altrimenti la sua esperienza all’Hellas sarebbe ai titoli di coda.

Suggerimenti