<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
i voti ai gialloblù

Hellas-Frosinone, Suslov trascina e segna. Duda, che errore

Rendimento opposto per i due slovacchi. Il più giovane gioca una gara di livello, il più maturo si porta dietro lo sbaglio dal dischetto per tutto il match, finchè Baroni non lo sostituisce. Buono l’esordio di Noslin. Dawidowicz è in ritardo sulla rete del Frosinone. Magnani positivo
Duda calcia in modo prevedibile e Turati sventa il tiro. Questo sbaglio lo condizionerà nel corso della gara FOTOEXPRESS
Duda calcia in modo prevedibile e Turati sventa il tiro. Questo sbaglio lo condizionerà nel corso della gara FOTOEXPRESS
Duda calcia in modo prevedibile e Turati sventa il tiro. Questo sbaglio lo condizionerà nel corso della gara FOTOEXPRESS
Duda calcia in modo prevedibile e Turati sventa il tiro. Questo sbaglio lo condizionerà nel corso della gara FOTOEXPRESS

Le pagelle di Hellas Verona - Frosinone, finita 1-1.

7 Suslov - Il piccolo motorino dell’Hellas cuce e ricuce le azioni d’attacco della squadra di Baroni. Ha il merito di realizzare un secondo rigore dopo il primo fallito da Duda. È l’uomo in più dell’Hellas in questa fase delicata per la società e di conseguenza per il gruppo.

6 Montipò - Molto attento in tutte le occasioni nelle quali è stato chiamato in causa. Nulla può sul colpo di testa di Kaio. Per alcuni tifosi dovrebbe tirare i calci di rigore. Potrebbe essere un’idea.

6 Tchatchoua - Veloce e rapido. Bravo nel proporsi e nelle chiusure ma spesso i suoi cross terminano oltre la linea bianca. Deve lavorare per diminuire i giri del motore quando deve crossare e soprattutto colpire meglio la palla.

6,5 Magnani - Gli manca il gol e nella ripresa quasi quasi gli riusciva. Bravo a tenere a galla la retroguardia gialloblù con alcune chiusure di pregevole fattura. Una soprattutto sul finire del primo tempo sull’ex granata Seck.

5,5 Dawidowicz - Da una sua spizzata di testa giunge il fallo di mano di Bourabia ma pure da un suo errore arriva il pari del Frosinone. Si perde Kaio sul secondo palo, imperdonabile.

6,5 Cabal - Il colombiano piace molto per voglia e aggressività. Dalle sue parti non si passa. Giunge meno sul fondo di quanto non faccia Tchatchoua ma le sue parabole sono più precise.

5 Duda - Fallisce malamente un calcio di rigore e soprattutto non riesce più ad incidere nel match. Peccato perché lo slovacco era partito molto bene. Baroni parlando di lui e Serdar racconta come entrambi siano delle mezz’ali adattate a mediani. La verità è che sia uno che l’altro messi più avanti non avrebbero il passo adatto.

6 Serdar - Discreto anche se una spanna meno rispetto alla gara con l’Empoli o all’Olimpico con la Roma. Lotta a metà campo contro Gelli e Barrenechea. Talvolta ne esce vincitore.

6 Lazovic - Parte benissimo il serbo e sulla sinistra riesce a rendersi pericoloso anche con un tiro che termina di poco alto sulla traversa. Attento in fase di copertura.

6,5 Folorunsho - Spesso viene ripreso da Baroni per troppa foga o per qualche appoggio sporco. Lui però insieme a Suslov rappresentano l’anima del Verona. Va vicino al gol e offre la soluzione lunga a Montipò. Si adatta benissimo da esterno.

6,5 Noslin - Sei minuti. Tanto ci impiega il giovane olandese a calciare in porta ed impegnare Turati. Spavaldo ed efficace. Cattura con mestiere il primo rigore per il Verona. Gioca da punta centrale, lui che al massimo è un trequartista.

5,5 Henry - Il francese entra a gara iniziata. Si mette subito in evidenza con un paio di sponde per i compagni ma poi fallisce, complice pure un recupero di Romagnoli, il gol del possibile 2 a 1. Fosse stato più svelto.

5,5 Tavsan - Tocca bene il pallone e può avere spunti interessanti ma ha poco tempo per dimostrarlo. Deve ancora capire bene il calcio italiano. Ha fatto solo tre allenamenti con l’Hellas e qui si va veloce.

6 Cruz - Un po’ di confusione ma anche tanta voglia di incidere. Il ragazzotto in questa folle stagione dell’Hellas può tornare utile.

S.V Dani Silva

S.V Vinagre

6,5 Baroni - Non si sposta di un millimetro. Gli hanno smantellato la squadra, peraltro già non eccelsa, eppure non fa una polemica che sia una. La squadra gioca palla a terra e mette in difficoltà un buon Frosinone. Per il miracolo Baroni non è ancora attrezzato ma la strada è quella giusta.

Gianluca Tavellin

Suggerimenti