<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Ultime di mercato

Hellas, si scalda la pista Dessers. E Sogliano pensa a Manolas

Oggi si chiude il mercato segnato da numerose e dolorose uscite. In attacco si punta all’ex cremonese, in difesa al greco
Il colpo dell’ultima ora Cyriel Dessers, 29 anni, già 12 gol quest’anno coni Rangers
Il colpo dell’ultima ora Cyriel Dessers, 29 anni, già 12 gol quest’anno coni Rangers
Il colpo dell’ultima ora Cyriel Dessers, 29 anni, già 12 gol quest’anno coni Rangers
Il colpo dell’ultima ora Cyriel Dessers, 29 anni, già 12 gol quest’anno coni Rangers

Sogliano sembra una mosca in un bicchiere di vetro. Capovolto sul tavolo naturalmente. Il tempo sta per scadere, la chiusura del mercato è prevista per oggi (1° febbraio) alle 19. Ha un dovere morale verso Baroni.

Entrambi si sono sostenuti nei momenti difficili. Sean ha fatto quadrato sul suo allenatore quando i gialloblù avevano perso cinque gare di seguito e in queste settimane di grande svendita, il tecnico ha ricambiato non commentando mai alcuna operazione di mercato. Ecco che il diesse sta cercando una punta degna di tal nome. Anche perchè non è detto che Bonazzoli e Henry rimangano.

Dopo aver incassato i no di Niang e Bozeník, la trattativa per Idah ha subito un rallentamento. Ed allora ecco altri nomi più alla portata del budget minimo dato a Sogliano da Setti.

Novità

Il Verona sta valutando il profilo di Cyriel Dessers per l'attacco. Sono già 33 le presenze dell'ex Cremonese con la maglia dei Glasgow Rangers in stagione, condite da 12 reti e 7 assist. L'attaccante conosce il nostro campionato dopo aver giocato la scorsa stagione con la maglia grigiorossa. Su di lui, però, c'è anche l'interesse del Torino, che potrebbe virare su di lui se non dovesse chiudere per Rafa Mir.

Il Verona, poi, ha fatto un tentativo anche per Viktor Djukanovic dell'Hammarby. Per il calciatore montenegrino, però, il club svedese vuole 8 milioni tra prestito e obbligo di riscatto. Operazione quindi molto complicata. Possibile che si siano poste le basi per arrivare al calciatore la prossima estate.

Le cessioni 

Chiaro che Setti è stato costretto a vendere per cercare di limitare l’esposizione bancaria e soprattutto fra fronte ad un aumento elevato dei costi del personale. Le vicende giudiziarie certo non aiutano però se ne sono andati numerosi calciatori. 

 

Gianluca Tavellin

Suggerimenti