Juric dopo lo 0-0 col Genoa

«A Verona ci sono meno "lussi", ma è il posto giusto per giocare a calcio»

Verona-Genoa vista dal campo (Fotoexpress)

«Non facciamo ancora le cose al cento per cento, ci manca velocità di esecuzione, ma sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi. Abbiamo battuto quattordici angoli e Perin ha fatto grandi parate. Ma ci è mancato il colpo vincente negli ultimi sedici metri. La squadra è in costruzione ma l’obiettivo resta la salvezza».

Queste le parole del tecnico dell’Hellas Verona, Ivan Juric, dopo lo 0-0 del Bentegodi contro il Genoa.

E dopo le polemiche della settimana precedente il match (in cui ha fatto capire di non essere soddisfatto del mercato gialloblù), l'allenatore di Spalato ha commentato: «Sarebbe bello partire con gli stessi giocatori e migliorare la squadra - ha spiegato il tecnico a Sky Sport - Far crescere i giovani è stimolante ma serve anche la pazienza. Dobbiamo lavorare ancora tanto per vedere di nuovo quanto mostrato lo scorso anno».

Infine su Kalinic, oggi entrato nel secondo tempo: «Sono stato chiaro con lui, ha accettato di venire in una squadra "piccola" e ha mostrato grande disponibilità. Sa che non è più all’Atletico Madrid o al Milan, qui non ci sono gli stessi "lussi", ma se vuole giocare bene a calcio senza pressioni, è nel posto giusto», ha concluso Juric.