Ciclismo

Incredibile Viviani: vince l'Europeo su pista quattro ore dopo aver corso la gara su strada

La gioia di Elia Viviani
La gioia di Elia Viviani
La gioia di Elia Viviani
La gioia di Elia Viviani

Incredibile, folle, leggendario Elia Viviani.

Oggi ha corso a Monaco di Baviera gli Europei di ciclismo su strada, classificandosi settimo, migliore degli italiani, nella gara vinta dall'olandese Jakobsen

Poco dopo ha deciso, nonostante la fatica, di mettersi in gioco nella gara dell'Eliminazione su pista, la stessa che gli ha regalato il titolo mondiale un anno fa: ebbene l'atleta di Vallese è riuscito nell'impresa di portarsi a casa la medaglia d'oro, staccando il belga Hesters e  il tedesco Reinhardt.

 

Leggi anche
Viviani, l'uomo olimpico. «Vi racconto le emozioni di Rio e Tokyo. E punto a Parigi...»

 

«L'eliminazione è la mia corsa, in questa trasferta mancava una maglia dopo tante medaglie e sono contento di averla portata», è la sua dichiarazione riportata da Tuttobiciweb. «Confesso che Marco Villa non era tanto convinto della mia scelta, lo erano di più Amadio e il presidente Dagnoni, ma... è andata bene».

Un'impresa incredibile che va ad aggiungersi allo sterminato palmares di uno dei più forti e completi ciclisti di tutti i tempi, come è ormai giusto considerarlo.

 

Riccardo Verzè