Euro2020

Cori dei tifosi ungheresi: «Tedeschi omosessuali». Goretzka segna e risponde così

Leon Goretzka
Leon Goretzka
Leon Goretzka
Leon Goretzka

«Tedeschi omosessuali», recitava così il coro scandito dai tifosi ungheresi a Monaco, dove la la loro nazionale ha sfiorato l'impresa contro la Germania nell'ultima giornata della fase a gironi di Euro 2020.

Cori che erano già stati urlati contro Cristiano Ronaldo nel corso della sfida fra Ungheria e Portogallo e che sono arrivati dopo una settimana caldissima sul tema dei diritti: i tedeschi volevano accogliere l'Ungheria, nazione nella quale è stata vietata la "propaganda omosessuale", colorando di arcobaleno lo stadio, ma la Uefa si era opposta.

 

Allo stadio però (e anche in campo, con un solitario invasore) si sono viste molte bandiere arcobaleno. E Leon Goretzka autore del decisivo gol del 2-2, ha voluto rispondere ai cori ungheresi mostrando verso i supporter un cuore, fatto con le mani. Goretzka è molto impegnato nel sociale e si era schierato anche politicamente contro il partito di estrema destra Afd.

Suggerimenti