Vignato è già in forma campionato Zaffaroni si gode il passo dei giovani

Prove di crescita Vignato esercita il destro sotto gli occhi di Zaffaroni
Prove di crescita Vignato esercita il destro sotto gli occhi di Zaffaroni
Prove di crescita Vignato esercita il destro sotto gli occhi di Zaffaroni
Prove di crescita Vignato esercita il destro sotto gli occhi di Zaffaroni

Un delizioso assist di Vignato che ha mandato in porta Bertagnoli nella consueta partitella di fine programma è stata l’indubbia copertina del quarto giorno di ritiro del Chievo a Pieve di Cadore. Il diciassettenne talento di Fumane sta dispensando grandi giocate a getto continuo, già brillante e smanioso di trovare spazio vero in prima squadra dopo i minuti che si è guadagnato nell’ultimo campionato. Sempre più dentro gli schemi d’attacco Vignato, dopo la promozione coi grandi negli ultimi mesi della passata stagione. Nessuna preclusione per Marco Zaffaroni, bravissimo nel lavorare coi giovani chiamati al definitivo salto di qualità. Uno dei grandi obiettivi che dovrà centrare il nuovo tecnico, al di là dei propositi di classifica in un quadro comunque ancora tutto da decifrare e dipendente intanto dall’iscrizione alla prossima Serie B. Al di là dei tocchi di Vignato la doppia seduta del Chievo è filata via veloce, fra il lavoro prettamente fisico ma anche tattico del mattino e quello soprattutto tecnico di un pomeriggio rinfrescato dalla pioggia battente caduta su Pieve poco dopo l’ora di pranzo. Grande ritmo, qualche fisiologico acciacco dovuto alle prime fatiche, tanta intensità. Continua a migliorare Vaisanen, sulla strada giusta verso il pieno recupero dopo il lunghissimo stop per l’infortunio al piede destro che non l’ha mai davvero lasciato in pace. Oggi altri due allenamenti. Nuovo test S’avvicina il secondo incontro amichevole per il Chievo, domenica in campo alle 17 a Sottocastello contro la Virtus. L’ingresso è libero. Gara di livello, più severa la verifica dopo la prima uscita di domenica e il 9-1 ad una selezione locale. Zaffaroni sta continuando sulla strada del 4-4-2, già immagazzinato con Aglietti sul quale andrà avanti anche il nuovo corso del Chievo. Sabato 24, concluso il ritiro nelle Dolomiti bellunesi, tappa già da tempo fissata al Sandrini per la partita contro il Legnago di Giovanni Colella. Il primo agosto, a Desenzano, l’avversario sarà invece il Brescia di Pippo Inzaghi. Ai saluti Come anticipato ieri, Andrea Catellani lascia ufficialmente il Chievo, nuovo responsabile del settore giovanile della Spal con un contratto di due anni. Il suo arrivo al Bottagisio nel 2018, fedelissimo del diesse Giancarlo Romairone e inizialmente con l’incarico di direttore delle squadre nazionali a partire dalla Primavera. A.D.P.

Suggerimenti