Una chiamata dalla Baviera Anche il Bayern su Vignato

Emanuel Vignato piace anche al Bayern Monaco
Emanuel Vignato piace anche al Bayern Monaco
Emanuel Vignato piace anche al Bayern Monaco
Emanuel Vignato piace anche al Bayern Monaco

Telefonate dalla Baviera. Contatti e sondaggi profondi, sfruttando gli ottimi rapporti col Chievo. Il Bayern Monaco vuole Emanuel Vignato. Trattativa abbozzata, nelle mani del suo agente Tullio Tinti che però deve tener d’occhio anche il resto del mercato. Italiano soprattutto. Ha idee molto chiare il Bayern la cui seconda squadra ha appena vinto il campionato Regionalliga, uno dei quattro gironi della quarta serie tedesca, con sette punti di vantaggio sull’Eichstatt superando anche il Wolfsburg nel doppio confronto di finale. Sarebbe destinato proprio lì Vignato, nella formazione riserve, in una palestra che in Germania ha radici profonde e perfettamente funzionante. Molto più del timido esperimento italiano, ben presto naufragato e confinato all’Under 23 della Juve di Lega Pro senza altro seguito. L’ultimo Bayern B era imbottito di ragazzi del 1999 e del 2000, la stessa fascia d’età di Vignato dalla prossima stagione fuoriquota per la Primavera e probabilmente ancora troppo acerbo per essere inserito in una rosa di alto livello di una big della Serie A. La via di mezzo che propone il Bayern sembra disegnata su misura per quelli come lui spesso costretti, a 19 anni, a vivere senza troppe mete nella terra di nessuno. Troppo forti per la Primavera ma non ancora del tutto maturi per vivere quotidianamente in uno spogliatoio pieno di campioni. Il Chievo, che già aveva trattato col Bayern ai tempi dell’arrivo a Veronello di Gianluca Gaudino, sta guardando verso il sud della Germania ma anche e soprattutto entro i propri confini dove Vignato è pezzo comunque pregiato. Sempre seguito dal Napoli, società amica del Chievo a cui potrebbe lasciare il ragazzo per un anno in prestito com’è stato ad esempio per Inglese. Anche il Sassuolo, parecchio sensibile verso i giovani soprattutto italiani, potrebbe ragionare allo stesso modo. E alla finestra c’è sempre la Juve, in fondo la sola in Italia a poter garantire a Vignato uno sbocco naturale come proposto dal Bayern. Altra pretendente al suo cartellino. Il talento di Fumane sarà molto probabilmente agli Europei Under 19 in programma dal 14 al 27 luglio in Armenia. Atteso alle supersfide azzurre con Portogallo e Spagna. •

A.D.P.

Suggerimenti