Obi, un cuore grande in ricordo delle origini Ma saluta il Chievo

Addio Joel Obi lascia il Chievo dopo due stagioni e mezzo FOTOEXPRESS
Addio Joel Obi lascia il Chievo dopo due stagioni e mezzo FOTOEXPRESS
Addio Joel Obi lascia il Chievo dopo due stagioni e mezzo FOTOEXPRESS
Addio Joel Obi lascia il Chievo dopo due stagioni e mezzo FOTOEXPRESS

Joel Obi, attraverso il suo profilo Instagram, ha lanciato un appello per aiutare il suo villaggio natale in Nigeria, Ogwashi-Ukwu. In un lungo post, il giocatore del Chievo non ha dimenticato le sue origini e racconta dell'iniziativa da lui promossa: «Dio ha voluto che il mio destino fosse un altro e mi ha regalato la possibilità di diventare un calciatore, di svegliarmi tutte le mattine a fare ciò che più amo al mondo». E prosegue: «Non ho mai dimenticato le mie origini, dove sono cresciuto e dove ho tirato i primi calci ad un pallone». Attraverso la fondazione che porta il suo nome, Joel Obi Fondation, da qualche tempo organizza un evento di beneficenza, ovvero un torneo di calcio e mette in palio cibo, acqua, vestiti, medicinali e beni di prima necessità per le persone in difficoltà. Come si legge sul web, la fondazione è attiva in diversi ambiti: sostiene le spese scolastiche attraverso borse di studio e aiuta alcune famiglie nell’aprire attività commerciali. Il centrocampista ha lanciato un messaggio ai fan che lo seguono sui social: «Questo mondo è pieno di persone dal cuore grande, per questo motivo il mio appello va a voi, per aiutarmi e supportarmi in questa raccolta fondi per arrivare ancora più lontano e raggiungere obiettivi ancora più grandi di quelli che ho raggiunto da solo. Non importa di che entità sia la donazione, anche solo un piccolo gesto unito a quello di tanti altri può fare la differenza». Con il Chievo, invece, non ci sarà accordo per proseguire insieme dopo che il contratto del nigeriano è andato a scadenza. •. Ale.M.

Suggerimenti