Gioiellino Semper, spunta l’Udinese

Adrian Semper, 23 anni, gioiellino di casa Chievo FOTOEXPRESS
Adrian Semper, 23 anni, gioiellino di casa Chievo FOTOEXPRESS
Adrian Semper, 23 anni, gioiellino di casa Chievo FOTOEXPRESS
Adrian Semper, 23 anni, gioiellino di casa Chievo FOTOEXPRESS

La serie A lo aspetta. In un modo o nell’altro, la prossima stagione, Adrian Semper giocherà tra i top player d’Italia. Il portiere croato del Chievo, classe 1998, ha due strade da percorrere: arrivarci con la maglia che indossa. O consegnarsi ad una nuova dimensione. Oggi, di fatto, il club di Luca Campedelli sa di avere tra le mani un gioiello prezioso. Il guardiano di porta pare essere finito dentro al flusso giusto. La B è palcoscenico apprezzabile, così come il viaggio europeo con la Nazionale under 21 croata. IN VETRINA. Semper è in vetrina da tempo. Vive la sua fase di maturazione, ed è finito nel mirino di tre club di serie A. Di Torino e Parma si era già parlato la scorsa estate. La novità è rappresentata dall’Udinese, società abituata a consegnare la porta a portieri giovani, di talento, e in costruzione. I friulani sondano il terreno, annotano appunti sul taccuino e si preparano a trovare l’ideale sostituto di Juan Musso. Il casting è iniziato da tempo. E dentro alla lista dei friulani è finito anche Semper. VALORE. Contratto fino al 30 giugno 2024 con il club della Diga. Valore del cartellino in costante oscillazione: pochi mesi fa si parlava di un milione e mezzo di euro. Cautamente, oggi, Semper può valere (per potenzialità e prospettiva) tra i tre e i quattro milioni di euro. Cifra tutt’altro che inaffrontabile da parte degli interessati, visti i 23 anni, le buone prestazioni, la crescita, la personalità e pure la titolarità della porte del Chievo, club di ambizione che punta al salto in serie A. NUMERI. In stagione, Semper, ha collezionato 27 gettoni presenza. Titolare indiscusso per Alfredo Aglietti. Per Adrian 2430 minuti in campo e undici volte “porta inviolata“. Segnali da cogliere. Colti, a dire il vero, da diversi club di categoria superiore. In città, poi, si era vociferato di un possibile interesse anche da parte dell’Hellas di Juric, nel caso Marco Silvestri finisca altrove. Parole, sussurri, al momento nulla di più. FUTURO. Il Chievo, di sicuro, non sarà sbrigativo nella gestione del futuro del ragazzo. Che, in caso di promozione dei gialloblù, potrebbe essere comunque destinato a difendere ancora i pali della porta del Ceo. Scenari che oggi appaiono lontani. Titolare anche nella nazionale under 21 croata, Semper ha giovato pure di ribalta internazionale. Chievo è diventato ideale trampolino di lancio. E adesso, la parte finale della stagione - con in ballo un posto play off che vale molto per gli equilibri futuri del Chievo ma anche per lo stesso Semper. Si ricomincia, dopo la pausa, dalla sfida di venerdì contro la Spal. Una di quelle gare da non sbagliare assolutamente. •

Simone Antolini

Suggerimenti