Promozione

Rivoluzione in casa Alba Borgo Roma: si dimette Meneghetti, al suo posto Agostino Napoli

Matteo Meneghetti si è dimesso ieri
Matteo Meneghetti si è dimesso ieri
Matteo Meneghetti si è dimesso ieri
Matteo Meneghetti si è dimesso ieri

Rivoluzione in casa Alba Borgo Roma. Ad una settimana dalla sfida più importante della stagione, il doppio confronto con i vicentini del New Marola per evitare, attraverso i playout, la retrocessione in Prima, la società giallorossa cambia la guida tecnica. Dopo l'ultima gara del campionato, giocata domenica scorsa all'Avanzi e terminata con una netta sconfitta, 0-3, contro il Monteviale, l'allenatore Matteo Meneghetti ha rassegnato le dimissioni.

Le ultime gare dell'Alba in campionato sono state, in effetti, particolarmente deludenti. I giallorossi prima del rovescio contro il Monteviale, avevano subito addirittura una "manita" dal Sarcedo e grande rimpianto c'era stato per il pareggio interno contro il Sitland Rivereel, formazione poi retrocessa nell'ultimo turno di campionato, perché in caso di vittoria i veronesi avrebbero anche potuto ambire alla salvezza diretta evitando così l'appendice dei playout. E così a guidare la squadra in queste due delicate sfide sarà Agostino Napoli. Si tratta di una soluzione interna che sposa appieno la linea verde, da sempre prerogativa della società di Borgo Roma.

Napoli, infatti, ha solo 24 anni e durante l'anno ha allenato la formazione degli Allievi. Ad un certo punto della stagione al giovane allenatore era stata affidata anche la guida degli Juniores e ora, viste le irrevocabili dimissioni di Meneghetti, ecco per lui la panchina della prima squadra. Napoli si è formato calcisticamente alla Virtus ed è pure fresco di una laurea in Psicologia che potrebbe tornare davvero utile per dare uno scossone positivo a tutto l'ambiente giallorosso. Un campionato non semplice quello dell'Alba con sole quattro vittorie equamente divise tra andata e ritorno. Resta, tuttavia, il vantaggio di affrontare il New Marola con due risultati su tre a favore. L'Alba Borgo Roma, infatti, ha finito la propria stagione con 21 punti, due in più dei rivali che, tuttavia, dei 19 punti raccolti ne hanno conquistato quattro proprio ai danni degli scaligeri, superati a Torri di Quartesolo per 2-0 e con la sfida giocata all'Avanzi terminata senza reti. Il giovane tecnico Napoli è chiamato a riportare serenità ed entusiasmo in seno ad una squadra che vive di lampi ma a cui, per tutto l'anno, ha difettato una capacità di gestire i momenti cruciali del match. Domenica prossima prima gara sul sintetico di Torri di Quartesolo poi ritorno il 5 giugno all'Avanzi.

Sandro Benedetti