Promozione

La Pro Sambo risorge. Battistella confermato

La Pro Sambonifacese La squadra che ha vinto l’ultimo campionato, tornando così in Promozione
La Pro Sambonifacese La squadra che ha vinto l’ultimo campionato, tornando così in Promozione
La Pro Sambonifacese La squadra che ha vinto l’ultimo campionato, tornando così in Promozione
La Pro Sambonifacese La squadra che ha vinto l’ultimo campionato, tornando così in Promozione

Una Promozione sempre più a tinte rossoblù. Una piazza che torna a rappresentare l’est veronese. La Pro Sambonifacese è di nuovo in Promozione dopo la drammatica discesa e la pronta risalita. Le stagioni in C sono ormai un lontano ricordo, ma con la vittoria del campionato le aspettative inevitabilmente si sono alzate per l’intera società. Il direttore sportivo Claudio Fattori ha già avvertito tutti sugli obiettivi per il prossimo anno. «Nelle mie intenzioni c’è quella di continuare a crescere a livello di movimento sportivo, allargando il settore giovanile, mantenendo la categoria e, così facendo, crescere anche nei risultati». Un sodalizio societario che ha rimesso le basi per ripartire con scelte progettuali e di mercato azzeccate, servite a dare nuova linfa e qualità ad una piazza dalle grandi tradizioni. E ora? Salvarsi rappresenterebbe uno step di crescita fondamentale per le ambizioni di tutta la società. «Noi non ci tiriamo indietro e siamo sempre pronti a collaborare con chiunque voglia il bene di questa realtà importante», continua Fattori. «Abbiamo detto che vogliamo aprire qualcosa di importante e questo lo faremo con le risorse a nostra disposizione».

Colpi e conferme Sarà un mercato, infatti, fatto di intuizioni, seguendo la linea già tracciata: gioventù e colpi ad effetto. Parola del direttore Franchetto: «Abbiamo lavorato per costruire un gruppo solido, una squadra che sapevamo essere già molto buona e con giovani di prospettiva». Si cercano ulteriori pedine praticamente per ogni reparto e dopo la conferma del difensore Loris Marcazzan, classe 1993, proveniente dal Valtramigna Cazzano, c’è l’intesa per far approdare in rossoblù l’attaccante senegalese Debi Mbaye, cresciuto e reduce da una brillante stagione con la casacca del Valdalpone. Venendo proprio alla rosa, scontata la riconferma del tecnico Maurizio Battistella, artefice dell'impresa. Il giovane tecnico si è fatto voler bene da tutti i propri giocatori, ha compiuto un capolavoro, dando continuità ad un progetto ambizioso basato sulla forza dei giovani ed è stato protagonista assoluto di una cavalcata che rimarrà nella storia di questa maglia. «Sono felice di questo traguardo, raggiunto con la forza del gruppo. Sono numeri che gratificano un movimento intero, un lavoro minuzioso e sul quale sarà importante continuare con la forza del gruppo», dice. La squadra allenata da Battistella ha stappato del buon vino all'ultima curva grazie alle vittorie sugli scontri diretti, che hanno rappresentato la ciliegina sulla torta di una stagione sempre vissuta in testa per larghi tratti. Una squadra che ha saputo uscire alla grande da ogni momento complicato e ha risposto sul campo alle poche sconfitte subite, vincendo la partita successiva e dimostrando di essere superiore a tutte le altre formazioni. Per il mister il compito di lavorare sulla testa di questi ragazzi in un campionato di Promozione che si presenta pieno di insidie.

Gruppo e linea verde La Pro Sambonifacese ha schierato spesso tanti giocatori giovanissimi in campo, puntando su di loro senza aver paura di perdere punti per questo. Tutti ragazzi di proprietà, calciatori dal futuro assicurato che si sono resi protagonisti, chi più e chi meno, di un’ottima stagione, maturando in un campionato difficile e conquistando la Promozione. Ma proprio a proposito di giovani, dal Caldiero, arriverà anche il centrocampista, classe 2003, Federico Fraccaro. Un mix di giovani e altri calciatori con esperienza da vendere. Come per un altro punto fermo, uno dei grandi protagonisti in campionato: l’attaccante Antonio Corbo. Dopo tanta gavetta la consacrazione in uno spogliatoio dove è diventato anche leader, collezionando ben quindici reti. Ma per lui l’anno prossimo sarà comunque addio. «Sono stato benissimo a San Bonifacio, è stato bello essere considerano anche un punto di riferimento per la squadra. Dopo due campionati vinti, per me è giusta l’ora di altri stimoli», confessa il bomber di casa. Per lui una nuova scommessa, sempre in prima categoria, sempre in una realtà rossoblu, ma questa volta nelle file dell’AC Pozzo. E in attesa dei prossimi colpi il segnale è che il prossimo campionato di Promozione tornerà con grandi classici. Il ritorno della Pro Sambonifacese, in questo senso, ne è già la prova. E San Bonifacio ne è l’ultimo tassello di un mosaico già di per sè molto ricco. 

Federico Vaccari