SECONDA CATEGORIA

Il Burecorrubio ruggisce: «Vogliamo spettacolo»

Bonazzi: «Dispongo di una rosa giovane e di qualità in grado di farsi valere nel prossimo campionato»
Mauro Carradori e Manuel Bonazzi
Mauro Carradori e Manuel Bonazzi
Mauro Carradori e Manuel Bonazzi
Mauro Carradori e Manuel Bonazzi

Divertirsi e tanta voglia di crescere: il BureCorrubbio del presidente Massimiliano Zago sferra l’attacco al nuovo campionato 2022-’23 di seconda categoria. Lo fa riconfermando la spina dorsale dei giocatori della passata stagione ed inserendo giovani di grido. Ma la vera novità è il nuovo mister Manuel Bonazzi ex Valpolicella, timoniere della prima squadra. Come da consuetudine, sede della presentazione il campo sportivo comunale di Corrubbio di San Pietro Incariano. Presente lo staff dirigenziale, tecnico e il gruppo dei giocatori. Cerimoniere il vice presidente Mauro Carradori. «Ragazzi, regalateci spettacolo e soddisfazioni», dice il presidente Massimiliano Zago. Aggiunge Luca Bonioli, vice sindaco e consigliere allo sport del comune di San Pietro: «La vostra è una società appassionata che da lustro ai nostri dilettanti. Una piccola famiglia composta da ragazzi seri ed amici fuori e dentro il rettangolo di gioco». Continua Claudio Prando, presidente della Figc di Verona: «Conosco la grinta ed il temperamento che mettete in campo. Siete una realtà importante da ammirare guidati da uno staff dirigenziale genuino e competente, che fa la differenza». Chiude il nuovo tecnico Manuel Bonazzi affiancato dal vice Luca Zenorini e Ivano Bonometti preparatore dei portieri: «Dispongo di una rosa giovane e di qualità in grado di farsi valere in campionato, ne sono certo. Vedremo se il campo mi darà ragione».

La rosa  Portieri: Castellani, Turri, Foladori; Difensori: Zamperioli, Mantovani, Smania, Sartori, Piccoli, Ceradin, D.Tommasi, Venturini, Zambelli, Facchin; Centrocampisti: Carradori, Quintarelli, M.Tommasi, Lorenzi, Salzani, Stevan, Fasoli; Attaccanti: N.Ferrari, R.Ferrari, Modesti, Fresolone, Piacentini, Quintarelli, Leardini, Modesti.•. R.Pin.