Verona volley è realtà È arrivato il via libera

La squadra e il settore giovanile passano dalla Nbv alla Verona Volley
La squadra e il settore giovanile passano dalla Nbv alla Verona Volley
La squadra e il settore giovanile passano dalla Nbv alla Verona Volley
La squadra e il settore giovanile passano dalla Nbv alla Verona Volley

Verona Volley è realtà. Il Cda di Lega ha dato il via libera al passaggio del titolo dalla Nbv alla nuova società: si chiude una capitolo importante e se ne apre uno nuovo tutto da scrivere. Il termine entro il quale il Consiglio di amministrazione si doveva esprimere scadeva ieri e alla fine, non senza qualche apprensione, è arrivato il tanto atteso semaforo verde. Adesso Stefano Magrini, Andrea Corsini, Luca Bazzoni e Gianmaria Villa, i protagonisti degli ultimi anni in gialloblù della pallavolo veronese di alto livello, salutano. E si insediano Gian Andrea Marchesi, Fabio Venturi (rispettivamente ds e direttore generale della Nbv) e la Sdc Swiss Development Corporation Ag, gruppo svizzero che con il 60% delle quote sarà il fulcro del nuovo assetto. Società di cui si sa ancora molto poco ma che presto si presenterà a stampa e tifosi per farsi conoscere e raccontare i retroscena di una lunga ed elaborata operazione. Un via libera che non era così scontato, considerate anche le resistenze di alcuni club nel Cda della Lega che non vedevano così di buon occhio l’operazione visto che già l’anno scorso i soci Bluvolley avevano fondato l’Nbv passando il titolo della Superlega alla nuova società rimanendone soci. Era stato fatto per favorire l’ingresso di nuovi attori senza che questi si dovessero accollare i debiti in essere alla Bluvolley. Passaggio che ha però un po’ rallenato la decisione di concedere nuovamente il via libera al nuovo trasferimento del titolo poiché due operazioni in due anni a Verona erano un po’ difficili da digerire. Anche se quella di quest’anno è un’altra cosa perché si realizza tra due società completamente diverse: da una parte l’Nbv di Magrini&Co, che vende il titolo; e dall’altra Verona Volley, che lo acquisisce. I soci della vecchia società stavolta non fanno parte di quella nuova. Adesso il cambio di rotta è netto. Si riparte da zero. E proprio per questo sarà tutto nuovo. Da oggi dunque si volta pagina. La squadra, il settore giovanile e lo staff tecnico passano direttamente alla nuova società. Che da adesso inizierà a muovere i suoi primi passi. E saranno tanti. A livello burocratico moltissimo il lavoro da fare in vista dell’ iscrizione, ai primi di luglio, alla nuova stagione della Superlega. Parallelamente avverrà anche la rifondazione del brand: nuova denominazione, nuovi loghi, nuove divise, nuova sede. In attesa anche di conoscere chi si unirà a questa avventura e se entrerà magari anche un title sponsor. Da adesso tutto quello che accadrà si può dire che sarà una sorpresa. I tifosi intanto aspettano di conoscere i nuovi proprietari e, soprattutto, di capire che tipo squadra allestiranno, quale progetto hanno in mento e soprattutto con quali obiettivi per il futuro. •.

Marzio Perbellini

Suggerimenti