Che battaglia con il Knack Verona vince al tie break

Rado Stoytchev parla alla squadra durante un time outAsparuh Asparuhov premiato MvpLuca Spirito al palleggio, vicino a lui Lorenzo Cortesia
Rado Stoytchev parla alla squadra durante un time outAsparuh Asparuhov premiato MvpLuca Spirito al palleggio, vicino a lui Lorenzo Cortesia
Rado Stoytchev parla alla squadra durante un time outAsparuh Asparuhov premiato MvpLuca Spirito al palleggio, vicino a lui Lorenzo Cortesia
Rado Stoytchev parla alla squadra durante un time outAsparuh Asparuhov premiato MvpLuca Spirito al palleggio, vicino a lui Lorenzo Cortesia

Un’altra battaglia, un’altra importante affermazione del Verona Volley al torneo di Tours, in Francia. Giovedì la squadra di Stoytchev, trascinata da un Mozic scatenato, migliore in campo, ha vinto 3-2 con il Montpellier; e ieri, con lo stesso risultato, si è imposta contro i belgi del Knack Roeselare. Questa volta a ricevere il premio Mvp è stato Asparuhov, autore di un’ottima gara dove ha messo a referto 25 punti con ben 5 ace, 2 muri, e il 53% in attacco. Ovviamente, il compagno di reparto sloveno, si è guadagnato un’altra ribalta come top scorer del match con 31 punti (63% in attacco). Per lui il bottino complessivo dopo due giorni di partite è di 63 punti. Una macchina da guerra. E la coppia di martelli gialloblù si sta rivelando come la grande sorpresa di questo avvio di stagione. Se la squadra, per trovare il pelo nell’uovo, è ancora un po’ fragile in ricezione (39%), in attacco sembra davvero temibile. Ma non solo: come dimostrano i 5 ace di Asparuhov (8 in totale, contro i 4 avversari) la squadra è incisiva anche dai nove metri oltre che a muro. Anche in questo fondamentale, si è imposta con 12 muri punto rispetto ai 7 avversari (5 di Coolman per i belgi).E a proposito di centrali, molto buona la gara di Aguenier con i suoi 12 punti e il 69% in attacco. Per quanto riguarda il sestetto in campo, Stoytchev ha dato spazio a tutti. Partito con la diagonale Spirito-Jensen, ha chiuso con Rapha-Qafarena. In campo a sprazzi anche Nicolic e Lecat. Per gli avversari, molto bene in attacco (62%), da segnalare l’ottima gara dell’opposto Ahyi (26 punti) e di Desmet (24). Oggi alle 19.30 la sfida coi padroni di casa del Tours. Ultimo match di questo quadrangolare.•.

Marzio Perbellini