<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
CANOA

È un sogno a cinque cerchi: Raffaello Ivaldi ha il pass per i Giochi

Il veronese, figlio d’arte, è settimo nell’ultimo ranking mondiale dell’anno.Posizione che gli vale la certezza del viaggio a Parigi 2024
Raffaello Ivaldi parteciperà ai prossimi Giochi olimpici
Raffaello Ivaldi parteciperà ai prossimi Giochi olimpici
Raffaello Ivaldi parteciperà ai prossimi Giochi olimpici
Raffaello Ivaldi parteciperà ai prossimi Giochi olimpici

Il veronese Raffaello Ivaldi parteciperà ai Giochi olimpici di Parigi 2024.  Il canoista veronese è pronto a coronare il sogno di una vita e stavolta anche al momento degli annunci ufficiali non ci saranno sorprese.

Raffaello Ivaldi sarà il portacolori azzurro nella specialità del C1 slalom maschile.  L’imbarcazione per l’Italia si era qualificata nel corso degli ultimi Mondiali sul suolo londinese. 

La qualifica nominale invece è stata ottenuta da Ivaldi grazie al brillante settimo posto attuale nel ranking mondiale. Era necessario essere all’interno del perimetro dei primi dieci. L’ultima classifica del 2023 ha certificato la partecipazione. Raffaello Ivaldi gareggerà ai giochi del 2024.

Lungo percorso

Raffaello Ivaldi è figlio d’arte. Anche il papà Ettore è stato azzurro prima di un lungo percorso da allenatore e direttore tecnico soprattutto tra Italia e Brasile. 

Raffaello ha mosso i primi passi nel Canoa Club Verona insieme al fratello Zeno.  Da lì la crescita è stata graduale, tra risultati di prestigio e qualche caduta anche fisiologica nella storia di un atleta di alto livello.  Il sogno olimpico però è sempre stato presente. Una molla proprio nei momenti più difficili. 

Le porte probabilmente si aprono anche nel momento giusto. A 26 anni Raffaello Ivaldi è infatti nel pieno della maturità sportiva. 
In questa stagione il veronese ha duellato sempre con i migliori, guadagnandosi definitivamente uno status importante all’interno della disciplina. Tra i pali dello slalom oggi è uno tra gli atleti più competitivi del mondo, come dimostra proprio il ranking internazionale.  L’Italia con lui potrà giocarsi ambizioni importanti nelle acque di Parigi.

Sprint finale

Verona ha sempre fatto il tifo per questo ragazzo. Adesso dovrà accompagnarlo in questo viaggio verso le Olimpiadi. Ivaldi in questo 2023 ha messo basi importanti. 

Tra settembre ed ottobre ha trionfato in Spagna ed in Francia negli ultimi due appuntamenti stagionali della Coppa del Mondo di slalom, mettendo in riga tutti gli avversari anche quelli più titolati. Un successo indicativo è stato proprio quello in Francia, sul canale di Vaires-sur-Marne, lo stesso che dovrà affrontare l’estate prossima alle Olimpiadi. 

Il feeling è stato immediato e lascia ben sperare. Ora l’obiettivo è quello di una preparazione accurata.  La partita si sposta sui dettagli. Raffaello Ivaldi è già passato per una via strettissima, conquistando quell’unico posto disponibile per la prova di C1 maschile. Adesso però servirà uno sprint finale. Alzare ulteriormente il livello. Studiarsi con ancora più attenzione ogni centimetro del percorso di gara.  L’appuntamento con il destino si avvicina. Sognare non costa nulla e Verona è già in attesa.

 

Alessio Faccincani

Suggerimenti