<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
pATTINAGGIO VELOCITà SU GHIACCIO

Piotr, pattini da record: primato italiano juniores all'esordio di categoria

di Sandro Benedetti
Al 1° Grand Prix in pista lunga di Collalbo (Bolzano) Molinaroli, il giovane pattinatore di Vallese, ha stampato il primato nazionale juniores nei 1.500 metri alla sua prima uscita in gara
Piotr Molinaroli
Piotr Molinaroli
Piotr Molinaroli
Piotr Molinaroli

Inizia con il botto la stagione agonistica di pattinaggio velocità su ghiaccio per Piotr Molinaroli. Nello scorso fine settimana nella splendida cornice della Ritten Arena di Collalbo, Bolzano, con vista sul massiccio dello Sciliar, si è svolto il 1° Grand Prix in pista lunga, gara di apertura della stagione agonistica. Il giovane pattinatore di Vallese di Oppeano ha stampato il primato nazionale juniores nei 1.500 metri alla sua prima uscita in gara.

Reduce dal ritiro di preparazione di inizio novembre con la Nazionale giovanile a Inzell, in Germania, Piotr ha ulteriormente perfezionato la preparazione con il supporto del suo tecnico, l'olimpionico Ermanno Ioriatti.

Appuntamento importante quello di Collalbo, per Piotr, coincidente con l'esordio nella categoria superiore, quella degli Junior C1 che, tradotto, significa per lui nuovi avversari, più grandi ed esperti e, soprattutto, nuove distanze di gara tra le quali spicca appunto la massacrante prova sui 1500 metri. Il veronese non si è lasciato affatto intimorire. Nella prima giornata di gare si è cimentato nella prova dei 500 metri, dove ha colto un secondo posto e realizzato un personal best con il tempo di 40"71 e in quella sui 1000 metri che invece si è aggiudicato, confermando la sua leadership sulla distanza.

Nella seconda giornata di gare, ancora una prova sui 500 metri, corsa un po' al risparmio, sebbene conclusa al 3° posto, poiché di lì a poco avrebbe dovuto scendere nuovamente in pista per cimentarsi sulla distanza per lui inedita dei 1500 metri. Pur senza alcuna esperienza precedente, la sua condotta in gara è stata esemplare, un vero "orologio svizzero" nei vari passaggi sul giro, riuscendo a sostenere un ritmo elevato senza alcuna flessione che, alla fine, con il tempo di 2'05"90, gli è valsa il primato nazionale.

Un esordio con il botto dunque per Piotr, che ha riscosso molti consensi tra gli addetti ai lavori e lasciato intendere che, nella nuova categoria, si trova già perfettamente a suo agio. La stagione è ancora lunga e non mancheranno certamente le occasioni per mettersi ancora in luce. Il prossimo appuntamento importante saranno i Campionati Italiani Sprint che si disputeranno, sempre a Collalbo, il 7 e 8 gennaio.

Suggerimenti