Golf club Paradiso

Il trofeo Moorer chiude la stagione del golf veronese: ecco come è andata

Vince Niccolò Giuffrè, dietro di lui Niccolò Zanella e Giacomo Ferrari
Moreno Faccincani premia Niccolò Giuffrè
Moreno Faccincani premia Niccolò Giuffrè
Moreno Faccincani premia Niccolò Giuffrè
Moreno Faccincani premia Niccolò Giuffrè

Da sempre l'ideale conclusione della lunga stagione golfistica sul Garda anche quest'anno il trofeo Moorer, giunto alla diciasettima edizione non ha tradito le attese. In termini di partecipazione, ben 107 i golfisti ai nastri di partenza e sotto l'aspetto tecnico.

 

Il vincitore

A tenere alto il nome e la forza del golf veronese è stato il portacolori del golf club Verona di Sommacampagna Niccolò Giuffrè, buon amico tra l'altro di Moreno Faccincani, titolare della Moorer e appassionato golfista.

Giuffrè è stato capace di mettere assieme 18 buche di straordinaria qualità che ne hanno confermato il conosciuto talento. Tornare in club house con un -5 nello score finale gli è valso il successo nel lordo e nella Prima categoria.

Una prestazione capace di annichilire la comunque quotata concorrenza. Nel lordo, alle spalle di Giuffrè, Niccolò Zanella (Paradiso) e Giacomo Ferrari, anch'egli rappresentante di casa, che hanno chiuso la loro fatica con due colpi sopra il par.

 

Prima, seconda e terza

Marco Sartori, Rovereto, è stato il runner up della Prima che, come sottolineato, ha visto il trionfo di Giuffrè. In Seconda riscatto dei giocatori di casa grazie alla vittoria di Claudio Bini capace di precedere di un soffio Mauro Vesentini. In Terza a segno, invece, un giocatore trentino, Andrea Romeo, Break Point che ha conquistato il derby regionale con Fabrizio Marai, giunto secondo e portacolori del Folgaria.

Una gara davvero bella in una giornata di sole che ha rimarcato anche l'ottimo stato di forma del tracciato gardesano. Fairways impeccabili, belli i green, insomma a Peschiera si gioca davvero in Paradiso.   

Sandro Benedetti