<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Ciak in centro storico

Verona è di nuovo un set cinematografico. Stavolta si gira un film su Dante / LE FOTO

di Alessandra Vaccari
alessandra.vaccari@larena.it
Il regista Schnabel ha scelto come protagonista l’attore Oscar Isaac, già principe Giovanni nel Robin Hood di Scott
A Castelvecchio La Verona medievale scelta come set per un film del regista Julian Schnabel
A Castelvecchio La Verona medievale scelta come set per un film del regista Julian Schnabel
La produzione al lavoro per girare il film su Dante (Brunetto)

Verona e Castelvecchio, i suoi vicoli, tornano ancora una volta ad essere i protagonisti di un film. E poco importa se ci sarà qualche disagio, ammirare la nostra bella città sul grande schermo ci riempirà d’orgoglio. In questi giorni sono apparse transenne e cartellonistica che indicano che è in corso la registrazione di “In the Hand of Dante“ tratto dall'omonimo romanzo storico del 2002 di Nick Tosches, scrittore scomparso nel 2019, che il regista Julian Schnabel dice di considerare una specie di reincarnazione del poeta.

Nel libro si raccontano due storie diverse, una ambientata nella Sicilia del 14esimo secolo, con protagonista Dante Alighieri, e l'altra nell'autunno del 2001 con una versione romanzata dello scrittore.

Mentre Dante finisce di scrivere la sua opera più importante, Tosches si reca in un viaggio di conoscenza mistica in Sicilia, dove viene chiamato in qualità di esperto per verificare l'autenticità di un manoscritto attribuito a Dante.

Leggi anche
Ciak a Caldiero, conto alla rovescia per il nuovo film di Salvatores: «Uno spot per le nostre Terme»

Schnabel pensa al film da moltissimi anni, visto che nel 2011 come protagonista aveva considerato Johnny Depp, ma poi ha optato per Oscar Isaac che nel 2010 Ridley Scott volle per il suo Robin Hood dove gli affida il ruolo di Prince John, ovvero il principe Giovanni, usurpatore del trono di Re Riccardo Cuor di Leone.

In the Hand of Dante si gira in Italia, tra Tarquinia, Venezia, Verona, Padova, Palermo e Bracciano, che sarà la città stand-in per Firenze, che l'artista considera, a differenza della cittadina laziale, troppo contaminata dal turismo.

Leggi anche
Musical su Romeo e Giulietta, curiosi sul set a caccia di star: «E se arrivasse Morgan Freeman?»

Verona torna ancora una volta sugli schermi dopo i recenti «L’invenzione di noi due», pellicola tratta dal romanzo dello scrittore veronese Matteo Bussola, prodotta dalla società veronese K+ Film con l’attore Lino Guanciale, Letters to Juliet con vanessa Redgrave o per Netflix Love in the Villa, che tante critiche aveva suscitato visto che c’erano cannoli e musiche partenopee, con «invasioni» di gatti nei pressi della Casa di Giulietta, manco fossimo al Colosseo.

Leggi anche
Lino Guanciale e il film girato a Verona: «Città incantevole. E veronesi mai invadenti»

Suggerimenti