Heroes festival

Verona aspetta Elisa: cinque giorni di eventi e concerti

Elisa e il «Green Village»
Elisa e il «Green Village»
Elisa e il «Green Village»
Elisa e il «Green Village»

La città che si colora di verde e pronta a respirare un’aria nuova. Con le canzoni di Elisa a fare da colonna sonora ai cinque giorni di «Heroes», il festival dedicato alla sostenibilità in partenza da domani. Ma non ci sarà solo la straordinaria cantautrice, seconda poche settimane fa a Sanremo con «E forse sei tu» tra i protagonisti musicali della rassegna, con tantissimi artisti sul palco dell’Arena nelle serate del 28, 30 e 31 maggio e al Green Village allestito in zona Filippini. 
Lì sarà il cuore della manifestazione, con l’area della Dogana al centro di tantissime iniziative tra talk, eventi, aree per bambini, workshop e ancora dj set, prodotti gastronomici locali e molto altri ancora. Si parte domani alle 16 con una sorpresa musicale prima di immergersi nel Green Village: ad aprire il festival saranno gli studenti delle scuole veronesi che aderiscono al movimento Friday for Future ispirato a Greta Thumberg, che parleranno di impatto climatico delle guerre e in modo particolare del conflitto in Ucraina. L’area della Dogana sarà il cuore pulsante di «Heroes» come sottolinea Dino Lupelli di Music Innovation Hub, uno dei motori della kermesse di cui Elisa è direttrice artistica. «Vorremo far rivivere una zona meravigliosa che da milanese non conoscevo, sarà un’occasione unica per riscoprire il territorio e sarebbe bello che quest’area diventasse protagonista», il pensiero di Lupelli sposato in pieno dall’assessore all’ambiente del Comune Ilaria Segala. «Ho dato io l’idea di dedicare quest’area ad un evento così importante», sottolinea Segala, «è una zona poco conosciuta che è gestita al meglio e con grande sforzo da parte del Canoa Club, è uno dei pochi punti della città in cui si è davvero a contatto con il fiume, una zona splendida ancora troppo poco conosciuta dai veronesi».

 

Leggi anche
Elisa, il concerto in Arena e le risposte allo studente veronese: «Come possiamo inquinare meno?»


Il programma è ricchissimo: se quello musicale vede da un lato Elisa mattatrice assoluta delle tre serata in Arena del 28 - già sold out - 30 e 31 maggio assieme ad artisti come Chiello, Elodie, Rkomi, Marracash, La Rua, Joan Thiele e altri ancora, dall’altro il palco del Green Village darà modo a tanti musicisti e cantanti di esprimersi ogni giorno dal pomeriggio fino a tarda sera. Senza dimenticare lo spazio per gli artisti di strada emergenti e per il «green lab» dove imparare l’arte dell’orto e ancora l’area workshop e lo spazio riservato alla meditazione. Tanta attenzione anche per il wellness con le attività di pilates e yoga di fronte all’Adige alla Dogana di Fiume, nella stessa area dove ci sarà «playground», riservata ad attività ludiche per bambini e famiglie all’insegna della sostenibilità. Oltre alla presenza del «good market», realtà dedicata alla scoperta di realtà sostenibili con i loro prodotti a basso impatto ambientale. Non mancheranno cibi e bevande al mercato coperto di Campagna Amica di Coldiretti Verona, lo spazio dedicato alla vendita di prodotti locali e stagionali: negli spazi del mercato ci saranno anche performance di musica dal vivo. E poi i talk, gli incontri e altro ancora per un totale di 60 contenuti totali nei cinque giorni della rassegna. Si parte domani alle 16, poi dopo i ragazzi di Fridays for Future spazio al live dei Marlene Kuntz prima del concerto molto atteso di Joan Thiele. 

Luca Mazzara