<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
26 aprile

Il Maestro Bonato debutta in Perù nel segno di Puccini

di Francesca Saglimbeni
Il direttore d’orchestra veronese Alessandro Bonato, che il 26 aprile salirà per la prima volta sul podio del Gran Teatro Nazionale del Perù, a Lima, per dirigere La Bohème (repliche il 28 e 30 aprile).
Il direttore d'orchestra Alessandro Bonato
Il direttore d'orchestra Alessandro Bonato
Il direttore d'orchestra Alessandro Bonato
Il direttore d'orchestra Alessandro Bonato

Debutto peruviano nel segno di Puccini, per il giovane direttore d’orchestra veronese Alessandro Bonato, che il 26 aprile salirà per la prima volta sul podio del Gran Teatro Nazionale del Perù, a Lima, per dirigere La Bohème (repliche il 28 e 30 aprile).

L'occasione è il centenario dalla morte del maestro lucchese, al quale il Festival Granda dedica questa nuova produzione dove, oltre a Bonato, figurano nel cast il soprano Carolina Lòpez Moreno nei panni di Mimì, il tenore Ivàn Ayòn Rivas nelle vesti di Rodolfo, il soprano Patricia Calvache in quelle di Musetta, e ancora, i nostri connazionali Francesco Samuele Venuti (Marcello), Alessio Cacciamani (Colline) e Giuseppe Toia (Schaunard).

La regia è affidata al giovane Jean Pierre Gamarra, mentre scenografie e costumi sono ideati dall’italiano Lorenzo Albani. Bonato, reduce dal successo di pubblico e critica ottenuto nel centenario della stagione areniana, come bacchetta de Il barbiere di Siviglia, per l'occasione dirigerà l’Orquesta Juvenil Sinfonìa por el Perù con il coro del Festival Granda e il coro Nacional de Ninos del Perù.

I prossimi appuntamenti del talento scaligero saranno con la Filarmonica Toscanini di Parma, con I Pomeriggi Musicali di Milano, la G. Kancheli Tbilisi Youth Orchestra, l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala, fino a un imminente debutto con la Filarmonica di Varsavia nel Requiem di Verdi, partitura in cui Bonato ha già dimostrato grandi doti interpretative. 

Suggerimenti