Dal 23 al 27 settembre a Legnago

Salieri Circus Award, 31 artisti in gara e una super giuria presieduta da Arturo Brachetti

.
Dal 23 al 27 settembre il circo sposa la musica classica al Salieri Circus Award
Dal 23 al 27 settembre il circo sposa la musica classica al Salieri Circus Award
Salieri Circus Award

Il circo approda a teatro in un matrimonio intrigante con la grande musica classica. È questo il senso dell’International Salieri Circus Award, nuovo contest che nasce a Legnago, nella città che ha dato i natali al grande compositore Antonio Salieri.

Il festival ha recentemente ottenuto il sostegno del Ministero della Cultura, si svolgerà dal 23 al 27 settembre al Teatro Salieri ed è il primo e unico festival circense competitivo del panorama internazionale a fondere il circo contemporaneo con la musica classica, nell’intento di dare nuovi contenuti a queste due arti anche attraverso originali contaminazioni estetiche e visuali: 31 artisti provenienti da 13 nazioni si esibiranno con gran parte delle performance create ad hoc su brani di musica classica di autori del passato e contemporanei, tra i quali Vivaldi, Puccini, Chopin, Ezio Bosso e Ludovico Einaudi, esaminati da una giuria internazionale presieduta da Arturo Brachetti. Una giuria di giornalisti assegnerà il premio della critica.

Oltre all’Italia, le nazioni di provenienza degli artisti sono Belgio, Canada, Cina, Cuba, Francia, Germania, Polonia, Portogallo, Russia, Ucraina, Ungheria e USA. Le discipline utilizzate sono le più svariate, tra le quali biciletta acrobatica, clownerie, contorsione, giocoleria, equilibrio con sedie, mano a mano, ruota Cyr, sospensione capillare, trapezio, varie tecniche aeree e verticalismo.

 

LA GIURIA

Gli artisti si esibiranno davanti a una giuria tecnica di grande prestigio mondiale presieduta da Arturo Brachetti e composta da 13 eccellenti professionisti - direttori artistici, registi e impresari da tutto il mondo - tra i quali il direttore casting del Cirque du Soleil Pavel Kotov, il direttore di scena del Moulin Rouge Thierry Outrilla, il direttore artistico di Rossgoscirk e dell’Idol World Festival of Circus Art di Mosca Elena Petrikova e il direttore artistico del Festival Mondial du Cirque de Demain Pascal Jacob.

Il gran cerimoniere della kermesse è il Principe Maurizio Agosti Montenaro Durazzo, conosciuto con il suo personaggio “Principe Maurice” con il quale è maestro di cerimonie e ambasciatore ufficiale del Carnevale di Venezia nel mondo da 29 anni. Attore, cantante, performer e regista di eventi spettacolari, si esibisce in 4 lingue nei teatri e club più esclusivi di tutta Europa, proponendo il suo Night Theater Show.

 

Oltre alla competizione, il festival prevede diversi eventi collaterali tra cui una mostra fotografica diffusa nelle vie e nelle piazze della città con immagini di autori internazionali. L’intera manifestazione è dedicata ad Alessandra Galante Garrone (1945-2004) - attrice e direttrice della Scuola di Teatro di Bologna che ha fondato nel 1976 e che ora porta il suo nome.

Antonio Giarola  è l’ideatore e il direttore artistico di questo nuovo ambizioso progetto che nasce dalla sua grande esperienza maturata in seno al mondo circense internazionale del quale è uno dei massimi esponenti. Le numerose regie di Spettacoli in Europa, Asia e Russia lo hanno portato ad incarichi Istituzionali, quale consulente del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e membro della Commissione Consultiva per i Circhi e gli Spettacoli Itineranti (1996-2002).

 

GLI ARTISTI

  • FLORIAN BLÜMMEL, Germania, bicicletta acrobatica, musica Bruno Coulais
  • DUO CAVEAGNA (Yuri e Veronica Caveagna), Italia, balestra e coltelli, Camille Saint-Saëns
  • ANTONY CESAR, Belgio, cinghie aeree, Antonio Vivaldi
  • DUO DES ARTICULES (Marine Buridant e Alexandre Astruc), Francia, verticalismo e Contorsione, Antonio Vivaldi
  • DUO DoRo (Roberto Cappello e Ge Shu Hong), Italia – Cina, mano a mano, Giacomo Puccini
  • KAMILA GANCLASRKA, Polonia, cerchio aereo con sospensione capelli, Ezio Bosso
  • GIULIA SERRA E MATTIA ROSSI RUGGERI, Italia, mano a mano, Christoph Willibald Gluck
  • JOÃO GODINHO, Portogallo, trapezio aereo, Havasi Balazs
  • OLGA GOLUBEVA, Russia, palo aereo, Bel suono piano trio (Kirill Gushchin, Maxim Tarasov e Vasily Opalev)
  • PETER HOLODA, Ungheria, palo aereo, Fryderyk Chopin
  • DUO HOOP (Caitilin Tomson-Moylan e Spencer Craig), Usa – Canada, cerchio aereo, Ludovico Einaudi
  • Duo IGNATOV AND GANZYUK, Ucraina, Verticalismo, Johann Pachelbel
  • SERGEY KOBLIKOV, Ucraina, mimo clown giocoliere, Fryderyk Chopin
  • RACHINOV VICTOR, Russia, giocoliera, Edvard Grieg
  • MAN’S WORLD (Sergij Vankevych, Andrii Chepelovskii, Oleg Glushenko, Nikita Bida), Ucraina, volteggio a terra, Carl Orff
  • VICTOR MOISEV, Russia, giocoleria orizzontale, Paul de Senneville
  • PASS PASS (Jean Pierre Bianco), Italia, clown, Ludwig Van Beethoven
  • NIRIO RODRIGUEZ TEJEDA, Cuba, verticalismo, Ludwig Van Beethoven
  • SARAH TOGNI, Italia, ruota Cyr, Antonio Vivaldi
  • ERIK TRIULZI, Italia, equilibrio con sedie, Johann Sebastian Bach
  • DUO VIOLA (Mariana Vozovik e Viktor Nebrat), Russia – Ucraina. equilibrismo d’archetti, Maurice Ravel
D.B.A.