Mal a Mozzecane con Mariù, Furia e Pensiero d’amore

Mal si esibirà a Mozzecane
Mal si esibirà a Mozzecane

Arriva Mal a Mozzecane. Domani, venerdì 25 settembre, alle 20,30 al ristorante «Da Graziano e Loretta» nell’ambito della rassegna «I miti degli anni Sessanta», si tiene il concerto «1969-2019 50° di Pensiero d’Amore». Mal è nato a Llanfrechfa, nel Galles, nel 1943 ed è comprensibile che non mastichi benissimo la nostra lingua, soprattutto quando nei lontani anni ‘60 era da poco approdato in Italia dopo tanti successi all’estero. Mal ha sempre avuto il canto nel sangue. Cantò per la prima volta al matrimonio della sorella di uno dei componenti della band dei Meteors che, dopo i festeggiamenti, gli proposero di unirsi a loro. È solo l’inizio perchè da lì a poco diventa il leader dei Primitives, gruppo beat approdato in Italia nel 1966 e che lancia Mal fra la gioventù di allora. Finita l’esperienza Primitives Mal resta in Italia in cerca di una carriera da solista. Si afferma definitivamente con «Bambolina» e «Betty Blu», nell'estate 1969 il tormentone è «Pensiero d'amore»: centinaia di migliaia di copie vendute, premi importanti e, soprattutto, esordio di Mal sul grande schermo. I tempi cambiano rapidamente e lui si trasferisce in Germania. Nel ’75 riappare improvvisamente in classifica nientemeno che con una canzone del 1932 di Vittorio De Sica, quella «Parlami d'amore Mariù». Ma non è tutto. Mal ha un altro asso nella manica, anche se ancora lui non lo sapeva. È il buon vecchio Furia. La fortunata sigla ha contribuito non poco a piazzare migliaia di ragazzini davanti al teleschermo per seguire le gesta del cavallo «che beve solo caffè», come recita il testo, facendo la fortuna sia di Furia che di Mal. •

S.C.