Lo sfogo dell'infermiere: «Noi qui a sudare l'anima e voi a dire che non c'è il covid»

La foto dell'infermiere
La foto dell'infermiere

"Ve la mettete la mascherina? Li mortacci...". Ha fatto il giro della rete lo sfogo di un infermiere romano, Marco Bellafiore,  che su Facebook ha pubblicato una sua foto scattata in ospedale, tutto bardato, con la singolare scritta sulla tuta anticovid.

 

Per spiegare meglio il concetto, l'infermiere ha scritto un lungo post polemico, parole pesanti che raccontano la vita difficile di chi lavora in ospedale di questi tempi.

 

"Dopo quasi 5 ore di turno bardato dentro che me so sudato pure l'acqua del battesimo, c'avevo le mutande talmente fraciche che da grigie so diventate nere. Veniteme a dì che è tutto ok, che non ce n'è coviddi, che stasera annamo a ballà. Intanto, a 30 gradi e con una tuta da centro dimagranti sobrino, ce stamo noi, non voi", dice l'infermiere.

 

"Tanto che ve frega, mica mi capiterà di stare con un tubo in gola a cagarmi addosso mentre una macchina respira per me. Vai sereno zi, a te non capita. E se capita, ci sono gli stronzi che per un indennità di quasi 100 euro (lorde) al mese, si fanno turni interi in stile palombaro".