<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
I fratelli veronesi

Sanremo, tra gli esclusi anche i Sonohra: «Ci abbiamo provato». I fan: «Non vi meritano»

I fratelli veronesi, Luca e Diego Fainello, vincitori della sezione giovani del Festival di Sanremo nel 2008, hanno tentato - insieme ad altri 400 - la selezione al Festival di Sanremo
Il post dei Sonohra
Il post dei Sonohra
Il post dei Sonohra
Il post dei Sonohra

«Noi ci abbiamo provato, grazie per il sostegno». È con queste parole e con un brindisi  ai 27 concorrenti del prossimo Festival di Sanremo che i veronesi Sonohra hanno annunciato sui social di non essere riusciti a superare la selezione di Amadeus.

I fratelli Diego e Luca Fainello, che nel 2008 vinsero la sezione giovani del Festival con L'Amore, hanno accarezzato il sogno di tornare a calcare il palco dell'Ariston insieme ad altri 400 artisti che hanno preso parte alle selezioni. Solo 27 sono quelli che però gareggeranno e tra questi non vi è alcun artista scaligero.

I due veronesi sono quindi in buona compagnia: dai Jalisse a Marcella Bella, da Al Bano a Ermal Meta, passando per Arisa: è il fronte degli esclusi del Festival di Sanremo 2024.  E tra questi anche diversi ex vincitori del Festival.

 

Il supporto dei fan

Al post è seguita una valanga di commenti di fan indignati e arrabbiati, tantissime le persone che li avrebbero voluti alla più grande kermesse canora della musica italiana e che faticano a comprendere le scelte della direzione artistica. Ma sono molti di più quelli che oltre alle critiche fanno incoraggiamenti sostenendo, come Francesca che scrive: «Mi dispiace perché tutti noi sappiamo che voi ci tenete a salire su quel palco, ma davvero, non vi meritano. Continuate a scrivere e pubblicare le vostre canzoni, a farvi sentire, a coltivare il vostro talento; noi ci saremo sempre a supportarvi, da lontano o davanti ad un palco»

 

Gli altri big esclusi

Il duo composto da Fabio Ricci e Alessandra Drusian, i Jalisse, dopo la vittoria del 1997 con Fiumi di parole non sono più riusciti a mettere piede sul palco del Teatro Ariston, pur candidandosi ogni anno. Con l’esclusione di quest’anno, i Jalisse si sono visti chiudere le porte del Festival per la ventisettesima volta di fila: un record. Non ce l’ha fatta neppure Ermal Meta, vincitore nel 2018 in coppia Fabrizio Moro con «Non mi avete fatto niente» e poi visto di nuovo in gara nel 2021 con «Un milione di cose da dirti»: negli scorsi giorni il cantautore di origini albanesi era stato ospite di Fiorello a VivaRai2 e aveva rivelato di aver presentato un brano ad Amadeus per Sanremo 2024.

Seguirà il Festival da casa anche Francesco Gabbani, che dopo la vittoria del 2017 con «Occidentali’s karma» era stato riportato da Amadeus a Sanremo nel 2020, classificandosi secondo con «Viceversa». Tra gli esclusi c’è anche Al Bano, vera e propria leggenda della kermesse, sarebbe stata la sua sedicesima partecipazione. L’ottantenne cantante di Cellino San Marco sperava di tornare al Festival a sette anni dall’ultima partecipazione, quella del 2017 con «Di rose e di spine», quando fu eliminato prima della finale.

Suggerimenti