A Legnago

Ginevra Di Marco incanta interpretando Tenco. E dedica una canzone a Beppe Montresor

Beppe Montresor e Ginevra di Marco
Beppe Montresor e Ginevra di Marco
Ginevra Di Marco a Legnago (video Romano)

Toccante dedica durante il concerto di Ginevra di Marco a Legnago.

La cantante toscana, che si è esibita con il compagno Francesco Magnelli, entrambi ex Csi (Consorzio Suonatori Indipendenti, una delle band più importanti della musica italiana negli anni Novanta), ha infatti dedicato una canzone a Pier Giuseppe, detto Beppe, Montresor, storico giornalista de L'Arena che si occupava di spettacoli e che è scomparso poche settimane fa.

Montresor aveva seguito numerose volte le vicende artistiche di Di Marco e Magnelli, sia nei Csi che nelle carriere soliste, e, come ha raccontato lo stesso Magnelli ieri sera, aveva particolarmente apprezzato il primo disco di Ginevra, «Trama tenue». A lui è stata dedicata «Del Mondo», brano estratto da «Ko de Mondo» dei Csi.

Dal repertorio Cccp-Csi è stata poi eseguita anche «Amandoti», brano poi ripreso da Gianna Nannini prima e Maneskin poi. «La Malarazza», «Amara terra mia» e un omaggio a Mercedes Sosa le altre «deviazioni», mentre il resto del concerto (alla chitarra Andrea Salvadori) è stato, come annunciato, un tributo a Luigi Tenco: «Quello che conta», progetto anche discografico nel quale Ginevra Di Marco ha riproposto diversi brani dell'indimenticabile artista ligure.

 

 

 

Riccardo Verzè